rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Rione Martucci / Via Montegrappa

In via Montegrappa ecco 'Closcià', la maxi-installazione artistica che accende la luce sul mondo degli invisibili

Sulla parete del cinema 'Cicolella' l'opera di Alessandro Tricarico. L'obiettivo è quello di sensibilizzare cittadini e, soprattutto, istituzioni pubbliche affinché mettano in campo interventi di accoglienza e di inclusione sociale

In via Montegrappa, a Foggia, ecco 'Closcià', la maxi-installazione artistica realizzata da Alessandro Tricarico per far riflettere sulla condizione dei poveri e dei senza dimora.

"Dietro ogni persona c'è un nome, una storia, un volto. E a dare il volto a 'Closcià' è stato Antonio - spiegano i Fratelli della Stazione - che ha deciso di mettersi in gioco con la consapevolezza di attirare l'attenzione sul mondo degli invisibili, ed in particolare delle istituzioni pubbliche affinché mettano in campo interventi di accoglienza e di inclusione sociale".

L'iniziativa rientra nell'ambito delle attività del progetto Sinbad che coinvolge il Teatro Pubblico Pugliese, la Biblioteca Provinciale Magna Capitana, edizioni fogliodivia, Fratelli della Stazione, Spazio Baol, Avvocato di Strada di Foggia. L'opera è stata realizzata su una parete del cinema 'Cicolella' in via Montegrappa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In via Montegrappa ecco 'Closcià', la maxi-installazione artistica che accende la luce sul mondo degli invisibili

FoggiaToday è in caricamento