Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ciondolo magico israeliano che allontana il virus. Bufera sul presidente di Innovapuglia: opposizioni chiedono le dimissioni

Verso la fine del suo intervento, Siani ha poi illustrato le presunte proprietà e utilità del 'ciondolo':  "E' una tecnologia che andrebbe distribuita alle forze di polizia e a tutti i sanitari impegnati perché ci darebbe una mano a fare il nostro lavoro. E' un neutralizzatore di batteri”

 

Sta facendo di scutore il video dell'audizione di venerdì scorso davanti alla commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, in cui si vede Giuseppe Tiani, segretario nazionale del sindacato di Polizia Siap e presidente di Innovapuglia, la società in house che gestisce gli appalti sotto il controllo della Regione Puglia, presentare un ciondolo "neutralizzatore di batteri".

"Oggi porto al collo questo micro purificatore d’aria che costa 50 euro, di tecnologia israeliana, che per un metro cubo attorno a chi lo indossa genera cationi che inibiscono qualsiasi virus abbia segno positivo". Verso la fine del suo intervento, Siani ha poi illustrato le presunte proprietà e utilità del 'ciondolo': "E' una tecnologia che andrebbe distribuita alle forze di polizia e a tutti i sanitari impegnati perché ci darebbe una mano a fare il nostro lavoro. E' un neutralizzatore di batteri”

Il video è diventato virale in un batter d'occhio, facendo il giro della rete. Nel pomeriggio è arrivata la replica dello stesso Tiani all'agenzia di stampa Ansa: "Non è mai stato fatto alcun accostamento tra l'utilizzo del purificatore d'aria individuale di ultima generazione ed il contrasto al Covid-19. A margine di un ben più articolato intervento in tema di immigrazione e sicurezza in cui venivano richieste maggiori tutele legali, operative e sanitarie per il personale delle forze di polizia è stato richiesto anche l'utilizzo della tecnologia più all'avanguardia evidenziando ai presenti l'esistenza di uno strumento, pubblicizzato da diversi mesi dalla ditta costruttrice attraverso importanti e qualificati quotidiani nazionali e la cui scheda tecnica non è stata mai smentita, che potrebbe essere utile per la salute degli operatori". 

Tiani si dice dunque "basito" dal clamore delle sue dichiarazioni "interrotte dal presidente della Commissione a causa dello scadere del tempo a disposizione, impedendo la conclusione del ragionamento, impropriamente abbinata al contrasto del covid-19 a cui non è mai stato mai fatto alcun riferimento". 

La proposta, ripete il sindacalista e presidente di InnovaPuglia, "era chiaramente finalizzata alla sanificazione a largo spettro individuale e degli ambienti ove lavorano gli operatori di polizia, e soltanto a causa del poco tempo a disposizione e dell'interruzione non è stato possibile argomentarla al meglio".

Il commento dei consiglieri regionali di Forza Italia

“Sul presidente di InnovaPuglia, che sventola un “ciondolo magico” contro il Coronavirus, ci sarebbe da ridere, se in Puglia non ci fossero malati, ospedali al collasso, decessi giornalieri e drammi per intere famiglie a causa del Covid. Deridere è superfluo, riflettere sull’incarico ricoperto e affidato dal presidente Emiliano, invece, è d’obbligo. InnovaPuglia è la centrale degli appalti della Regione Puglia e gestisce un miliardo di euro l’anno di forniture sanitarie. Ci domandiamo, quindi, come possa affidarsi un tale incarico ad una persona che ha ritenuto di sventolare “l’amuleto” israeliano (“contro ogni virus”) addirittura durante un intervento in videoconferenza in Commissione affari costituzionali della Camera. Emiliano non solo dovrebbe sollevare Giuseppe Tiani dall’incarico, ma dovrebbe probabilmente chiedere anche scusa ai cittadini. Se questa è la sua classe dirigente, non c’è da sorprendersi di come vadano le cose in Puglia".

'La Giusta Causa' chiede le immediate dimissioni 

"Le dichiarazioni rese durante l’audizione in Commissione Affari Costituzionali alla Camera sul ‘ciondolo antivirus’ sono irricevibili. Ma sono ancora più gravi le giustificazioni offerte dallo stesso Tiani nel corso della intervista resa a una emittente televisiva, secondo cui il ciondolo sarebbe stato proposto per tutelare “poliziotti, carabinieri,  finanzieri” che “combattono con l’immigrazione, con strati purtroppo della società che non sono proprio portatori di igiene sana”. Parole evidentemente incompatibili con un incarico pubblico"

La dichiarazione dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia

“Potremmo ironizzare anche noi – in queste ore siamo diventati la ‘barzelletta’ dell’Italia sui giornali on line e sui social – ma le domande che poniamo, invece, sono serissime e vorremmo che il presidente Michele Emiliano, ma soprattutto il professor-scienziato Pierluigi Lopalco, ci rispondessero in tempi brevissimi. Erano a conoscenza che Giuseppe Tiani, nei giorni scorsi, era stato in audizione alla Camera (Commissione Affari Costituzionali)? E in quale ruolo in quello di presidente di InnovaPuglia (la società regionale importantissima per la crescita e lo sviluppo delle imprese, e non solo, pugliesi) o come segretario nazionale del sindacato di Polizia essendo lui un Ispettore superiore? E, comunque, è evidente che quando Tiani fa dichiarazioni ‘importanti’ e di un certo peso per la comunità scientifica… è impossibile scindere i due ruoli, per cui quando parla da sindacalista Tiani non dovrebbe dimenticare che rappresenta, specie nelle Istituzioni, anche una delle società pubbliche pugliesi più importanti! La Puglia sta sperimentando – all’insaputa della comunità scientifica – questo ‘medaglione miracoloso’ made in Israele contro il Covid o qualsiasi altro virus? La promozione di Tiani è personale o riguarda InnovaPuglia? Nel senso che si sta pensando di utilizzare i soldi dei pugliesi per acquistarli?"

Il commento dell'europarlamentare Andrea Caroppo di 'Sud in Testa'

 "Credo che non debba trascorrere altro tempo: il sig. Giuseppe Tiani non deve restare un minuto di più alla guida di Innova Puglia. InnovaPuglia, oltre ad essere la centrale di committenza regionale e centrale di acquisto territoriale, è il centro di competenza per il governo dell’ICT regionale, propulsore dell’innovazione digitale e Information Hub della Regione Puglia, nonché organismo intermedio e centro di assistenza tecnica per la realizzazione di interventi pubblici, agevolativi nel campo della ricerca e innovazione digitale. Mi pare evidente che non possa essere guidata un minuto di più da questo signore"

Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera

“L’audizione in commissione Affari Costituzionali della Camera del dottor Giuseppe Tiani in qualità di segretario nazionale del Siap è stata richiesta dal gruppo della Lega. Non è nel potere della presidenza censurare gli interventi degli auditi se non per frasi ingiuriose, ma è evidente nel video l’invito della presidenza a concludere non senza imbarazzo. Il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, rifletta se i chiarimenti del dottor Tiani bastino a giustificare la permanenza alla guida di un ente strategico come InnovaPuglia”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento