Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

A Foggia i bambini non possono ancora giocare

La battaglia del comitato cittadini per i bambini di Foggia' rappresentato da Rachele Occhionero

Continua senza sosta la battaglia del 'Comitato cittadini per i bambini di Foggia' rappresentato da Rachele Occhionero per la riapertura dei parchi giochi chiusi definitivamente dal 2 giugno. "I bambini della nostra città se fino a quella data potevano giocare nei parchi comunali almeno tre giorni a settimana e non 7 su 7, come richiesto dal comitato in precedenza, adesso sono stati privati del tutto della libertà di giocare insieme"

Per questo motivo il comitato ha avviato una raccolta firme da presentare al Garante dei diritti dell’infanzia della Regione Puglia dott. Abbaticchio. La voglia delle mamme del comitato di tutelare i diritti dei più piccoli e quindi dei più deboli va avanti. "Abbiamo necessità di portare i nostri figli a giocare, ma soprattutto i nostri figli hanno diritto di poter giocare in uno spazio pubblico all'aperto" il commento di Rachele Occhionero

Giovedì 24 giugno si terrà un tavolo di confronto che avrà il fine di costruire una rete intorno alle problematiche riguardanti l’infanzia e l’adolescenza. "L’obiettivo di questo incontro sarà proprio quello di creare un protocollo d’intenti da sottoporre all'attenzione dei futuri candidati al Comune di Foggia. All’incontro sono convocate tutte le associazioni e gli esperti del settore che vorranno dare il loro contributo per accendere l’attenzione sull'argomento e creare una rete di lavoro permanente"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia i bambini non possono ancora giocare

FoggiaToday è in caricamento