Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità Castelluccio Valmaggiore

Il Centro di raccolta rifiuti a Castelluccio Valmaggiore è realtà: sarà il primo ad avere il mercatino del riuso

La piattaforma automatizzata, tra le poche in provincia, permetterà il conferimento di rifiuti ingombranti e speciali, e rsu. Il CCR del piccolo comune sarà il primo ad avere il Mercatino del Riuso

Da ieri, a Castelluccio Valmaggiore è attivo il Centro Comunale Raccolta Rifiuti. A tagliare il nastro del nuovo servizio è stato il sindaco facente funzioni, Michele Giannetta insieme alla giunta e ai consiglieri, alla presenza del direttore della Tecneco Servizi Generali, Antonio Bove, degli operatori della società che gestisce la raccolta differenziata porta a porta nel piccolo comune, e dei tecnici comunali responsabili della progettazione della struttura.

Il Ccr è una piattaforma attrezzata ed automatizzata, videosorvegliata h24, in cui è possibile conferire tutti i rifiuti differenziati che non possono essere ritirati dal servizio di raccolta porta a porta (dagli elettrodomestici agli ingombranti in legno, dagli imballaggi, ma anche toner, pile esauste e farmaci scaduti, oli minerali, etc.) o i rifiuti al di fuori delle frequenze di ritiro del servizio di raccolta. Realizzata con un finanziamento a sportello della Regione Puglia, il Ccr di Castelluccio Valmaggiore, tra le poche moderne e tecnologiche piattaforme dei Monti Dauni, alimentata da un impianto fotovoltaico, è attrezzata di aree per il conferimento e lo stoccaggio di diverse tipologie di rifiuti.

Si estende su 1300 mq sui sono dislocati container per legno, tessili, Raee, ingombranti misti, un’area protetta da tettoia per i Rifiuti Urbani Pericolosi. Facile da raggiungere, è situata in località Croci, poco distante dal centro urbano, ed è semplice e veloce da utilizzare: dopo l’accettazione per la registrazione del codice utente da parte dell’operatore, i rifiuti vengono pesati sulla grande bilancia elettronica e conferiti negli appositi contenitori in base alla tipologia. “Siamo orgogliosi di consegnare questo servizio alla comunità”, ha dichiarato il sindaco, Michele Giannetta che ha ricordato il compianto Rocco Grilli, il sindaco prematuramente scomparso nel giugno scorso, che aveva fortemente voluto l’opera “Oggi consegniamo al paese un’infrastruttura, realizzata in pochissimo tempo, che ci permetterà di disincentivare l’abbandono dei rifiuti e di aumentare, ulteriormente, la raccolta differenziata che quest’anno ha raggiunto il 65%, una percentuale che ci rende orgogliosi della nostra piccola comunità e per la quale la Regione ci ha premiati”.

La piattaforma nei giorni di apertura sarà servita e presidiata da personale di Tecneco Servizi Generali, la società che gestisce la raccolta rifiuti porta a porta, e per la quale, il sindaco Giannetta ha avuto parole di elogio: “È una azienda formata da grandi professionisti, ben strutturata, seria, attiva ed operativa anche nei giorni festivi. Di Tecneco Servizi Generali, sin da subito, abbiamo apprezzato la competenza e il senso del rispetto, oltre alla straordinaria disponibilità nell’accogliere le nostre richieste”.

Antonio Bove, direttore operativo di zona di Tecneco Servizi Generali, ha ricordato che aumentando la raccolta differenziata sarà possibile diminuire il secco indifferenziato (i rifiuti che finiscono in discarica): sotto la soglia dei 100 kg pro-capite il Comune è riconosciuto tra i virtuosi Ricicloni. Una quota che Castelluccio Valmaggiore, con la gestione Tecneco e il Ccr, potrà certamente raggiungere.

Nel 2019 Castelluccio Valmaggiore aveva registrato il 58,88% di differenziata, salita nell’arco di un anno, con l’arrivo di Tecneco al 68%. Tra il 2021 e il 2022 la percentuale si assestata intorno alla media del 66%. Ma oltre al conferimento dei rifiuti, nel Ccr di Castelluccio Valmaggiore è attivo anche il Mercatino del Riuso, un servizio che è una vera novità per la nostra provincia: oggetti quali mobili, biciclette, elettrodomestici in buono stato di conservazione conferiti al Centro possono essere donati a chi ne farà richiesta. Verranno conservati per alcuni giorni (sarà stabilito da un regolamento) e se nessuno ne farà richiesta verranno smaltiti secondo le norme. Da ieri per il Ccr e per i cittadini è partita la fase di rodaggio, tra qualche mese sarà possibile conferire registrandosi con la tessera sanitaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Centro di raccolta rifiuti a Castelluccio Valmaggiore è realtà: sarà il primo ad avere il mercatino del riuso
FoggiaToday è in caricamento