Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Doccia gelata su 'La casa di Angelo', Landella ordina lo sgombero di cani e gatti. Melfitani disperata: "E' una vendetta"

L'ordinanza sindacale per lo sgombero dei locali di Corso Giannone è stata notificata questa mattina per "inidoneità dei luoghi". L'avvocato: "Pronti al ricorso"

 

Fredda come una doccia gelata è giunta questa mattina l'ordinanza di sgombero firmata dal sindaco Landella dei locali di corso Giannone dove trovano ricovero da un po' di tempo gli animali randagi presi in carico dall'associazione 'Guerrieri con la coda" di Annarita Melfitani. Inidoneità dei luoghi ("accertata dal servizio Veterinario dell'Asl Fg") e, pertanto, rischi per la salute degli 8 cani e dei 6 gatti ospitati nella struttura impongono uno sgombero "ad horas" degli animali da parte della Polizia locale ed il ricovero degli stessi in altra struttura. Una doccia gelata, appunto, contro la quale l'associazione 'Guerrieri con la coda' si appresta a fare ricorso. "Questo è perchè sono una persona scomoda" tuona oggi Melfitani, che evidenzia come nessun ricovero di nessuna associazione ad oggi abbia i requisiti di idoneità, trattandosi di locali "di fortuna dove le associazioni portano gli animali che quotidianamente ritrovano per strada, atteso che il Comune di Foggia ha un grosso problema randagismo, irrisolto. "E poi, dove li porteranno?" sfida la donna, ben consapevole del fatto che il Comune non ha un canile a norma nè il nuovo è stato mai messo in funzione considerata l'inefficacia del contratto di locazione con gli eredi Panunzio per Quadrone delle Vigne (come denunciato su queste colonne nei giorni scorsi dal consigliere M5S Giuseppe Fatigato). Prelevare gli animali per portarli in un'altra struttura inadeguata sarebbe alquanto paradossale. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento