Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Campagna vaccinale: medici di famiglia fuori dalla strategia della Regione, anziani devono prenotarsi con altri canali

Così Donato Monopoli, segretario Fimmg Puglia rispetto alla circolare con cui la Regione Puglia, l'8 febbraio, ha annunciato la strategia vaccinale sul territorio

“È come far giocare la propria squadra con tutti i titolari in panchina nella partita più importante del campionato”. Così Donato Monopoli, segretario Fimmg Puglia rispetto alla circolare con cui la Regione Puglia, l'8 febbraio, ha annunciato la strategia vaccinale sul territorio.

“I medici di medicina generale costituiscono una rete con presenza capillare sul territorio e con un rapporto fiduciario diretto con i pazienti. In piena pandemia in un mese e mezzo abbiamo vaccinato 1,2 milioni di persone con il vaccino antinfluenzale. Credo che i medici di famiglia abbiano dimostrato sul campo di costituire una risorsa fondamentale in questo momento di emergenza. Invece la Regione mette in piedi un modello territoriale alternativo, tutto da rodare, che non prende in considerazione la medicina di famiglia e prevede che i pazienti debbano prenotarsi attraverso canali alternativi”.

“Pazienti anziani allettati o in assistenza domiciliare riceveranno una chiamata da un dipendente della Asl per loro un perfetto sconosciuto, che gli chiederà di farsi vaccinare. Siamo perplessi rispetto all'efficacia di una campagna vaccinale organizzata in questo modo, perché il coinvolgimento degli operatori della medicina generale costituisce un passaggio fondamentale e imprescindibile per raggiungere gli obiettivi.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna vaccinale: medici di famiglia fuori dalla strategia della Regione, anziani devono prenotarsi con altri canali

FoggiaToday è in caricamento