Bocciata la rotatoria: non si farà, ma non verrà riattivato nemmeno il semaforo

La sperimentazione ha sciolto ogni dubbio: con la rotatoria più traffico e code. Rimossa la segnaletica provvisoria su decisione del sindaco

La finta rotatoria

E' durata poche ore la sperimentazione della rotatoria in Largo Papa Giovanni Paolo II (video). Con netto anticipo, rispetto all'orario di rimozione della segnaletica provvisoria 'new jersey' relativa all’ipotesi di nuova circolazione stradale derivante dall’installazione della rotatoria, il sindaco Franco Landella ne ha disposta l'immediata rimozione perché "il monitoraggio effettuato nella mattinata di oggi ha permesso di verificare come l’ipotesi di rotatoria in Largo Papa Giovanni Paolo II configuri una strozzatura del traffico veicolare dell’area, con il formarsi di lunghe code che aumentano sensibilmente i tempi di percorrenza, provocando disagi per gli automobilisti e per i mezzi pubblici"

La prospettiva era contenuta all’interno del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, recentemente approvato dal Consiglio comunale. Anche la stragrande maggioranza dei foggiani, ai quali avevamo chiesto un parere, attraverso la nostra pagina FB si era opposta all'ipotesi.

“Quella di questa mattina era per l’appunto una sperimentazione, fondamentale per verificare sul campo l’impatto della previsione inserita nel PUMS – spiega il sindaco di Foggia –. Un monitoraggio reale era dunque decisivo per comprenderne l’impatto reale sui volumi e sui flussi di traffico. Questa ‘prova’ ci ha consentito di stabilire l’esigenza di rivedere e rimodulare l’ipotesi elaborata dall’ingegner Stefano Ciurnelli e contenuta nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, tenendo conto delle criticità emerse nel corso della sperimentazione odierna”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I dati inerenti gli incidenti ed il pericolo per i pedoni raccolti dal Comando di Polizia Locale dal momento dello spegnimento del semaforo di via IV Novembre, dunque in un lasso di tempo molto lungo, ci hanno consegnato una situazione di tranquillità, che ci induce a confermare la decisione di migliorare e potenziare la segnaletica senza rimettere in funzione l’impianto semaforico – aggiunge il primo cittadino –. La riattivazione del semaforo, infatti, secondo le proiezioni dell’Ufficio Traffico finirebbe per congestionare il traffico dell’area, attualmente scorrevole, senza configurare un deterrente per i sinistri stradali, il cui numero risulta attualmente comunque estremamente basso. Inoltre, com’è noto, la tendenza generale è quella di eliminare quanto più possibile il ricorso ad impianti semaforici, anche per ragioni ambientali legate alla necessità di ridurre l’emissione di polveri sottili che si registra durante i tempi di attesa degli automobilisti”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Tragedia alle porte di Foggia: violento schianto contro il muro di una villa, muore 50enne di Orsara

  • Tragedia sfiorata in mare: madre e figlio rischiano di annegare, militare si lancia in acqua e li salva

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Incidente sulla Statale 16, scontro frontale tra due auto: cinque feriti

  • Morsa da un rettile mentre è al lavoro nei campi. Corsa in ospedale per una giovane bracciante: "Era sopraffatta dal dolore"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento