'Assistenza di prossimità' per gli stranieri in Capitanata: entra in funzione l'Unità Mobile

Il progetto FAMI 1550 promuove una gestione integrata dei flussi migratori. L'ASL Foggia, in qualità di partner, ha previsto una serie di interventi tra cui la selezione di una equipe specializzata con il compito di informare ed offrire agli stranieri una assistenza socio-sanitaria e legale

Immagine di repertorio

Assistenza di prossimità agli stranieri presenti sul territorio provinciale: al via la seconda fase del “Progetto FAMI 1550 - Orientamento ed Inclusione”. I dettagli dell'iniziativa verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma il prossimo 10 ottobre , alle  9,30, presso la Prefettura di Foggia. Al tavolo dei relatori, il prefetto Raffaele Grassi e il direttore generale dell'Asl Fg, Vito Piazzolla.

Il progetto, di cui la Prefettura di Foggia è Ente Beneficiario e la Regione Puglia, la ASL Foggia e l’Università degli Studi di Foggia sono partners, è finalizzato alla promozione di una gestione integrata dei flussi migratori. Ogni partners ha sviluppato una specifica parte progettuale, in base al proprio ambito di attività.

La ASL Foggia ha previsto una serie di interventi tra cui la selezione di una equipe specializzata con il compito di informare, indirizzare ed offrire agli stranieri una assistenza socio-sanitaria e legale.
Seconda e ultima fase del progetto è l’implementazione della “Assistenza di Prossimità”, già avviata nella prima fase, attraverso l’acquisto di una “Unità Mobile” con fondi stanziati nell’ambito del progetto FAMI.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della conferenza stampa, il Prefetto di Foggia Raffaele Grassi e il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla illustreranno le fasi del progetto e presenteranno la “Unità mobile”, appositamente attrezzata, con la quale l’equipe specializzata raggiungerà gli insediamenti di stranieri per portare assistenza socio-sanitaria e legale direttamente in loco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento