Il cuore grande dei finanzieri (in pensione): donati 10mila euro al 'Riuniti' per l'acquisto di materiale utile alla lotta al Covid19

Il gesto di solidarietà dell’associazione ‘Fiamme gialle di ieri’, onlus di riferimento dell’Anfi (associazione nazionale finanzieri d’Italia) composta da ex appartenenti della guardia di finanza

La donazione

Sono sempre in prima linea, spesso devono ‘metterci in riga’ e far seguire le regole. In questi mesi abbiamo imparato a fidarci di loro ancora di più, del loro senso di giustizia e protezione: sono in giro per le strade, mantengono l’ordine, si accertano che tutto fili liscio, non hanno mai smesso di fare il loro ‘ordinario’ lavoro precedente allo scoppio della pandemia e come medici e infermieri rischiano molto più degli altri.

Il corpo della guardia di finanza è una presenza fissa e rassicurante nelle nostre vite e lo è anche ora più che mai. Anche chi non indossa più la divisa per servizio attivo e le rimane fedele a vita ha dimostrato solidarietà e generosità in tanti modi, e uno di questi è stata un’importante donazione giunta al Policlinico Riuniti di Foggia dall’associazione ‘Fiamme gialle di ieri’, onlus di riferimento dell’Anfi (associazione nazionale finanzieri d’Italia) composta da ex appartenenti della guardia di finanza.

Questo gesto ha assunto un significato particolare proprio per la vicinanza espressa alle strutture sanitarie in affanno in piena emergenza Covid-19 in maniera così tangibile e spendibile sul territorio: l’associazione onlus, che fa capo all’Anfi ha deciso di donare una somma in denaro da utilizzare per l’acquisto di beni materiali utili alla lotta al Coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Anfi conta 23mila iscritti in Italia e si occupa di sostenere i finanzieri in servizio e in congedo che possano essere in difficoltà economiche, avere necessità di assistenza in materia pensionistica e giuridica o di natura sanitaria. L’iniziativa a favore del Policlinico Riuniti è stata coordinata dal barese Antonio La Scala, tenente – avvocato, vice presidente nazionale dell’Anfi per l’Italia del centro-sud e rientra in un programma di solidarietà avviato in tutta Italia a favore delle zone maggiormente colpite dalla pandemia e che per la zona centro-meridionale ha riguardato gli ospedali di Pesaro e Sciacca,  insieme con il nosocomio foggiano con un importo di 10mila euro ciascuno. La direzione generale del Policlinico Riuniti ringrazia il cuore grande dei militari che rimane sempre generoso sia che indossino la divisa sia che venga riposta in un cassetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Paura in un negozio di abbigliamento: titolare reagisce ai banditi armati, ferito alla testa nella colluttazione

Torna su
FoggiaToday è in caricamento