Anche a Foggia "la prevenzione non va in vacanza"

Al via la campagna estiva per salvaguardare la salute dei nostri occhi anche d’estate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Iniziata a Foggia da qualche giorno la campagna estiva di prevenzione della vista dal nome "La prevenzione non va in vacanza: proteggi la tua vista" organizzata dalla società cooperativa sociale onlus Louis Braille e dalla sezione provinciale di Foggia dell'Unione Italiana dei Ciechi ed Ipovedenti.

L'iniziativa è promossa e finanziata su tutto il territorio nazionale dalla IAPB Italia Onlus - Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità. A Foggia nei prossimi giorni verrà distribuito materiale informativo con una serie di consigli utili e piccoli accorgimenti da adottare durante il periodo estivo.

L’estate è una stagione di vacanze e spensieratezza, ma bisogna stare attenti allo stile di vita e agli effetti dannosi del sole. Ecco allora qualche consiglio per proteggere la vista anche in vacanza: - È importante proteggersi dal sole evitando le ore centrali della giornata, usare creme protettive e occhiali da sole di qualità, con lenti a marchio CE, soprattutto se è presente molto riverbero. -

Mangiare molta frutta e verdura, seguire una dieta varia ed equilibrata e bere molta acqua, perché anche l’occhio ha “sete” e se non si beve a sufficienza si possono accentuare le cosiddette “mosche volanti”, puntini, “ragnatele” e altri addensamenti che si muovono con lo sguardo (chiamati corpi mobili). - Anche l’esercizio fisico è fondamentale (non nelle ore più calde), ma bisogna evitare i bagni al mare o in piscina in presenza di infezioni o infiammazioni oculari come le congiuntiviti e le cheratiti. - Il vento può rendere la giornata estiva più piacevole, ma può anche causare fastidi agli occhi. L’aria calda, ad esempio, può contribuire all’evaporazione del film lacrimale che ricopre la superficie oculare, in tal caso si possono usare le lacrime artificiali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento