Dieci alloggi già pronti e tre proposte al Comune di Foggia: ecco la risposta della Regione Puglia all'emergenza case

L'assessore regionale Alfonso Pisicchio elenca i provvedimenti in corso e sposta il cerino nelle mani di Landella. "La nostra attenzione è massima e lo possiamo dimostrare con numeri, progetti e cantieri"

“C’è l’immediata disponibilità, d’intesa con Arca Capitanata, di dieci alloggi da destinare ai casi più urgenti. Ora il Comune di Foggia individui subito i nuclei familiari che necessitano di una sistemazione dignitosa partendo dalla critica situazione delle famiglie di via San Severo”. Lo comunica l’assessore regionale alle Politiche Abitative, Alfonso Pisicchio, commentando le ultime polemiche sollevate nel capoluogo dauno sull’emergenza abitativa.  

Gli alloggi proposti sono situati in via Lucera (nell’ambito dei 112 alloggi complessivi Pirp Borgo Croci) e possono essere assegnati dal Comune con l’applicazione dell’articolo 12, comma 1, della legge regionale 10/2014 (in casi eccezionali e d’urgenza). “Nelle ultime ore – commenta l’assessore – abbiamo assistito a inutili strumentalizzazioni politiche che non contribuiscono di certo al dialogo e al leale rapporto di collaborazione istituzionale che, in casi come questi, non deve mai mancare. Sulle politiche abitative nella città di Foggia la nostra attenzione è massima e lo possiamo dimostrare con numeri, progetti e cantieri che certificano il sostegno all’edilizia residenziale pubblica”.

L’assessore Pisicchio inoltre rilancia tre proposte al Comune di Foggia: 1) programma straordinario di 150 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata per far fronte alla situazione di emergenza emersa nell’ambito dei lavori della Commissione Inquilinato dello scorso 7 agosto. Ma per avviare questo nuovo programma, per il quale c’è già un apposito finanziamento, il Comune di Foggia deve individuare e mettere a disposizione dell’Arca Capitanata le aree edificabili; 2) nell’ambito dei fondi Fesr 2014-2020 la Regione Puglia invita il Comune a realizzare un progetto innovativo di cohousing sociale che prevede un utilizzo condiviso di risorse, spazi, servizi e costi di gestione. L’intervento potrebbe essere realizzato a cura dell’Arca Capitanata che si occuperebbe anche della gestione e manutenzione delle abitazioni; 3) ad oggi il Comune non si è ancora dotato di una graduatoria aggiornata, visto che l’ultima in suo possesso è datata 29 dicembre 2010, nonostante un apposito bando del novembre 2016 ma i cui esiti non sono stati mai trasmessi;

“Per altri casi sollevati in queste ore dall’amministrazione comunale – sottolinea Pisicchio – ci sono altre sedi per discuterne, evitando così la strumentalizzazione di vicende come quella delle famiglie ancora alloggiate nei container di via San Severo”.

Di seguito si elencano gli interventi terminati, in fase di realizzazione e programmati nella città di Foggia: 45 alloggi a canone sostenibile nella Zona Ordona Sud e consegnati tra giugno e dicembre 2018; 112 alloggi di immediata consegna nel Pirp via Lucera, 9 alloggi di immediata consegna a Borgo Croci; 8 alloggi in corso di costruzione in via Confalonieri con un intervento di demolizione e ricostruzione; 112 alloggi programmati nel Pirp di via Lucera con intervento di demolizione e ricostruzione da realizzare dopo l’abbattimento degli alloggi abusivi e dopo la rimodulazione del programma originario da parte del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento