Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

L'aeroporto Gino Lisa riapre: "Potrà decollare e atterrare ogni tipo aeromobile per passeggeri"

L'annuncio del presidente del Comitato Vola Gino Lisa Sergio Venturino: "Come Comitato vigileremo e solleciteremo chi di dovere perché si possa decollare con il primo volo di linea. Siamo fiduciosi che il V-Day non si farà attendere ancora per molto"

“Con piacere ed orgoglio possiamo festeggiare la tanto voluta ed agognata riapertura del nostro aeroporto di Foggia che per il Comitato Vola Gino Lisa rappresenta concreta testimonianza di quanto fatto in passato da chi ci ha preceduto e di quanto continuato con determinazione”.

È quanto dichiara in una nota il presidente del Comitato Vola Gino Lisa Sergio Venturino.

“Da oggi 26 luglio 2021, giorno di Sant’Anna, lo scalo aeroportuale di Foggia è tecnicamente aperto al traffico aereo, cioè potranno atterrare e decollare ogni tipo di aeromobile per passeggeri, anche con 150-180 posti, aerei cargo, aerei della protezione civile, aeroambulanza, nonché aerei dell’aviazione generale”.

Chiaramente continuerà, con grande successo, il servizio l’elicottero ed elisoccorso, nonché il servizio di assistenza tecnica della società Alidaunia. Un aeroporto finalmente pronto per una nuova grande sfida che continuerà a vederci tutti impegnati in ogni modo. Altrettanto importante e solenne sarà il giorno, ormai a breve, del primo volo di linea per il quale AdP è prossima alla conclusione dell'iter tecnico e amministrativo”.

“Come Comitato – aggiunge Venturino – vigileremo e solleciteremo chi di dovere perché si possa decollare con il primo volo di linea. Siamo fiduciosi che il V-Day non si farà attendere ancora per molto. Ormai il tempo è a favore del rilancio del nostro aeroporto. Tutti, con consapevolezza dobbiamo riconoscere che non è stato semplice il ripristino di tutti i servizi di uno scalo che, lo ricordiamo, da oltre 11 anni non ospita aeromobili di una certa grandezza”.

“Ringraziamo, pertanto, per quanto fatto in passato chi non è più con noi, la Nostra dott.ssa Maria Luisa D’Ippolito e l’Ing. Antonio Bruno, il Presidente Fabio Carbone. Senza di loro non avremmo avuto il Comitato e la spinta necessaria per il potenziamento dello scalo. Ringraziamo chi storicamente ha affrontato, con noi del Comitato, battaglie legali importanti che, da un punto di vista concreto, hanno determinato passaggi amministrativi importanti. Ringraziamo in particolare il Prof. Enrico Follieri, con tutto il suo staff, e l'Avv. Vania Romano. Ringraziamo la Camera di Commercio di Foggia, il suo Presidente, l'imprenditore Damiano Gelsomino, ma non possiamo non fare un plauso al past President dott. Fabio Porreca che ha sempre sostenuto il progetto Gino Lisa e ci ha sempre sostenuti”.

Non dimentichiamo ovviamente di ringraziare la dirigenza di Aeroporti di Puglia che, negli ultimi anni, ha lavorato e voluto concretamente il raggiungimento dell'obiettivo che, ad un certo punto del percorso, sembrava davvero irraggiungibile se non impossibile. Vanno ringraziati quindi per il loro positivo apporto il Direttore Generale Arch. Marco Catamerò, il Direttore tecnico dei lavori ing. Donato D’Auria, il Direttore Commerciale dott. Patrizio Summa oltre a tutto il Consiglio di Amministrazione con il Presidente Prof. Tiziano Onesti, il Vice Presidente dott. Antonio Maria Vasile e la Consigliera Prof.ssa Rosaria Maria Conte. Estendiamo i ringraziamenti al Comando dei VdF di Foggia, al Comandante Col. ing. Luigi Antonio Pio Diaferio, al Direttore Regionale della Protezione Civile ing Antonio Mario Lelario. I nostri ringraziamenti siano da orgoglio e incentivo per tutti coloro che nell'ambito delle proprie responsabilità tecnico e amministrative nonché dei decisionali ruoli politici e istituzionali continueranno o, meglio, potenzieranno l’opera di sviluppo del nostro scalo. Siamo solo all’inizio.

“Ringraziamo – conclude il presidente di Vola Gino Lisa – anche tutte le foggiane e i foggiani, a Foggia e sparsi in giro per il mondo, per aver creduto nella bontà del nostro lavoro e per averci sostenuti. Oggi siamo certi di poter pensare ad uno sviluppo del Gino Lisa consono alla terza provincia d’Italia per estensione e, infrastruttura essenziale per il rilancio economico e sociale del territorio e per le rilevanti e significative ricadute sull'economia del turismo anche per i nostri vicini del Molise, della Provincia di Potenza e dell’Irpinia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aeroporto Gino Lisa riapre: "Potrà decollare e atterrare ogni tipo aeromobile per passeggeri"

FoggiaToday è in caricamento