menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foggia come New York: "Intitoliamo l'aeroporto a Fiorello La Guardia"

L'associazione dei consumatori Adcua capeggiata da Walter Mancini ha formalizzato la proposta ad Aeroporti di Puglia e pensa anche ad un gemellaggio con la Grande Mela

Via Gino Lisa, nel toto nomi per l'aeroporto civile di Foggia entra Fiorello La Guardia. Come New York. A lanciare la proposta, argomentandola, è l'Adcua, acronimo di associazione difesa consumatori, utenti e ambiente, presieduta da Walter Mancini, che ha scritto al presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti e, per conoscenza, all'assessore regionale al Bilancio, il foggiano Raffaele Piemontese che ha seguito da vicino tutto l'iter per l'allungamento della pista.

L'idea di intitolare l'aeroporto a un personaggio "più radicato sul territorio" era stata buttata lì dal direttore tecnico di Aeroporti di Puglia, Donato D'Auria, il 29 settembre scorso, durante la conferenza stampa indetta dal Comitato Vola Gino Lisa che aveva colto al balzo il suggerimento tanto da bandire anche un concorso di idee destinato alle scuole. Da allora si è fatto un gran parlare di una ipotetica nuova denominazione.

E nel dibattito si inserisce anche la mozione dell'associazione dei consumatori che motiva la sua istanza presentando prima di tutto il profilo di Fiorello La Guardia e le aderenze con il territorio: tre volte sindaco di New York dal 1933, era figlio di un foggiano, Achille La Guardia; nel 1915, in qualità di assistente procuratore generale di New York "si adoperò per favorire l'elargizione di un cospicuo contributo in denaro per consentire la costruzione di Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo"; è stato uno dei comandanti nell'allora scuola di volo a Foggia che addestrava piloti americani. E c'è un altro curioso particolare che l'Adcua ricorda: "Fu lui a far conoscere il baseball agli italiani. La prima occasione fu il 28 ottobre del 1917, presso il campo Foggia Sud". A lui, dal 1947, è dedicato uno dei tre maggiori aeroporti dell'area metropolitana di New York, il Fiorello LaGuardia Airport.

"Riteniamo che la denominazione di 'Aeroporto civile Fiorello La Guardia di Foggia' darebbe fama indiretta al nostro aeroporto e potrebbe portare anche ad un gemellaggio con quello di New York", scrive nella sua missiva l'associazione dei consumatori, confidando naturalmente che non ci siano altri intoppi all'operatività dello scalo foggiano. Foggia come la Grande Mela, magari è di buon auspicio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento