Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Capitanata tra ghetti, caporalato, illegalità e criminalità: l’analisi del Prefetto

La dott.ssa Maria Tirone ha sintetizzato così la situazione attuale in provincia di Foggia in materia di lavoro nero e sfruttamento, in apertura della tavola rotonda "Dalla terra alla tavola: il valore della trasparenza"

 

"La Capitanata è l'esempio più negativo in Italia su questo fronte, non a caso è definita la terra dei ghetti". Così il prefetto di Foggia, Maria Tirone, in apertura della tavola rotonda "Dalla terra alla tavola: il valore della trasparenza" per un approfondimento delle novità introdotte in materia di contrasto al fenomeno del lavoro nero e dello sfruttamento del lavoro nero in agricoltura.

L'iniziativa, che si inserisce nell'ambito delle attività programmate in attuazione del Protocollo Nazionale del 27 maggio 2016 "Cura - legalità - uscita dal ghetto", è stata realizzata con la collaborazione del comitato scientifico dell'Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare presieduto da Gian Carlo Caselli e dall'associazione Libera, firmatarie del Protocollo.

Dopo i saluti del Prefetto e del presidente della Camera di Commercio, Fabio Porreca, sono intervenuti in qualità di relatori Cataldo Motta, già Procuratore della Repubblica di Lecce, direttore della DDA e delegato dal presidente del predetto comitato scientifico, Giancarlo Caselli, l'onorevole Davide Mattiello componente della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, e il referente regionale di Libera, Mario Dabbicco.

Nell'occasione focus anche sulla diffusione dell'etichetta etica per le colture e prodotti che rispettano i valori di trasparenza, legalità e tracciabilità e siano il frutto dell'impiego legale della manodopera in un settore trainante dell'economia di questa terra. 

All'incontro anche  le articolazioni periferiche degli Enti e degli organismi nazionali firmatarie del Protocollo, componenti del tavolo permanente istituito, presieduto e coordinato dal Prefetto d'intesa con la Regione Puglia, e i rappresentanti della grande e media distribuzione e trasformazione.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento