/~shared/avatars/6046321060252/avatar_1.img

massimo grittani

  • Foggia 1966
Segui Contattami
massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" per certi versi c'era da aspettarselo. Padalino ha dato tanto al Foggia e per amore della squadra della sua città ci ha rimesso in prima persona. Ora è chiaro che le condizioni sono cambiate, i progetti non convergono e forse conviene ad entrambi che la strada si divida. Padalino potrà esprimersi in maniera diversa e cimentarsi con realtà diverse senza magari le pressioni che c'erano a Foggia. Potrà davvero capire se potrà fare l'allenatore a livelli più alti. Sul Fogia invece grava l'incognita societaria. E non è cosa da poco. In bocca al lupo ad entrambi. "
in

Padalino e il Foggia si separano: il tecnico lascia dopo due stagioni

sabato, 31 maggio 5 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Il Foggia sciupa !?! Ma che partita hanno visto ... il Foggia si è fatto mettere sotto da una squadra mediocre e che non si comprende come faccia ad avere quei punti. Il Foggia invece si comprende benissimo che ha limiti in difesa, a centrocampo e in attacco sbagliano pure i gol che farei io. Una scossa generale .... ma energica ... altrimenti son batoste da tutti.
Cmq sempre forza Foggia! "
in

Il Foggia sciupa, la Vigor ringrazia. Allo Zac i calabresi vincono 2-0

il 16 settembre del 2013 6 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Marco, io faccio il sindacalista in azienda e sia come rsu che come delegato cgil ti assicuro che le cose che tu dici noi le denunciamo da una vita. Per quello che riguarda le questioni a livello regionale ci sono gli esponenti sindacalmente più in alto ad occuparsene e lo fanno sta tranquillo. In azienda ci sono tantissime cose che non vanno, credimi davvero tante che a volte ti sembra di lottare contro i mulini a vento. Abbiamo un'amministrazione che non ne imbrocca una e quando dico classe dirigente non all'altezza mi riferisco proprio agli sfaceli che l'operato della dirigenza sta combinando nel nostro ospedale. Tutto il resto è la logica conseguenza di questa condotta scriteriata. C'è da fare Marco, cìè tanto da fare e da ripulire, io ci metto la faccia e tanto di mio, ma non basta ... non basta mai! Ciao Marco. "
in

Tommaso Moretti commissario straordinario degli Ospedali Riuniti

il 18 marzo del 2013 7 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Ma tu guarda questo! Ringraziamenti alla dirigenza medica, infermieristica, amministrativa, tecnica .... Caro commissario chi lavora in ospedale e consente di raggiungere gli obbiettivi di crescita e di sviluppo come lei dice, sono per larga parte i lavoratori, il personale di comparto, chi si fa in quattro non solo pecche ha profondo senso di responsabilità e del dovere, ma anche xchè deve sopperire alla carenza di personale e ad una organizzazione frutto di una dirigenza non all'altezza. "
in

Tommaso Moretti commissario straordinario degli Ospedali Riuniti

il 16 marzo del 2013 7 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Sig. Antonio, purtroppo Lei non conosce e quindi non sapendo non può arrivare a conclusioni un tantino azzardate.
Mi permetta allora di chiarirle alcune cose, innanzitutto nessuno vuole discriminare nessuno e del resto non è proprio nella mia natura. Le faccio notare come ho richiamato l'accordo integrativo aziendale nel mio intervento, e Lei i termini di quell'accordo non li conosce, nel quale ci sono contenuti che avrebbero dato un segnale di svolta ai lavoratori.
In quell'accordo si è andati un po oltre quanto richiamato in merito al discorso incentivi al personale di PS, infatti avevamo strappato all'Amministrazione una sorta di impegno a discutere forme incentivanti per tutto quel personale che opera in condizioni di grave precarietà ed affanno dovuta alla mole di lavoro in rapporto all'esigua presenza di unità lavorative.
Ma di tutte queste belle cose, che per l'ospedale di Foggia rappresenterebbero una novità, non se ne parla più.
E non se ne parla più perché in Ospedale, che altro no non è che lo spaccato di quello che accade nel nostro paese, regna sovrano il clientelismo, il compiacere, il damose na mano, che uniti ad una classe dirigente non all'altezza della situazione ed accorta solo a tenere i conti in ordine, fanno una melassa appiccicosa che da anni pervade il posto in cui lavoriamo e per il quale spendiamo le energie miglioro della nostra vita.
Ecco Sig. Antonio, questa è la verità che forse le potrà essere confermata e che non muta nel tempo. Ci abbiamo provato, ci proveremo ancora, ma è come lottare contro i mulini a vento. E' triste e mi permetta anche abbastanza mortificante per uno come me, e se mi sono permesso di replicare alla nota del Dottore è perché all'esterno si sappia che per fornire un servizio o come si dice adesso, produrre salute, non si può solo progettare e programmare, ma si deve investite in risorse umane. Il personale del Riuniti è stanco di fare sacrifici e ricevere come ricompensa solo i ringraziamenti in occasione degli auguri di Natale. Spero di essere stato chiaro e la ringrazio, perché mi ha dato modo di esprimere le amarezze, ma anche le speranze che accompagnano il sottoscritto come del resto tutti i lavoratori del Riuniti.
La saluto cordialmente. "
in

Simeu: “Al Pronto Soccorso di Foggia tempi d’attesa dai 150 ai 310 minuti”

l'11 gennaio del 2013 10 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Dott. Procacci, sono un dipendente sindacalista degli OORR e riconosco che la sua opera è mirata ad accrescere l'efficienza e la qualità dell'intervento di tutta la struttura dell'emergenza urgenza degli OORR di Foggia. Questo aspetto di non poco conto bisogna riconoscerlo e del resto è sotto gli occhi di tutti.
Molto spesso però, caro Dottore, dimentichiamo con quanto sacrificio, dedizione e abnegazione per il proprio lavoro, opera tutto il personale del Pronto Soccorso. Quante e quali difficoltà è quotidianamente chiamato ad affrontare e quale livello di impegno deve raggiungere per poter sopperire all'atavica carenza di organico.
Ma tutto questo Lei lo sa già, così come sicuramente conosce quale è potenzialmente il contributo che il personale sanitario e di supporto all'assistenza è in grado di fornire alla struttura, in termini di esperienza e professionalità e che di certo risulterebbero di notevole utilità per migliorarne ulteriormente l'efficienza.
Ecco Dottore, è questo che Lei non deve perdere di vista, il lavoratore, a qualunque livello esso appartenga egli è parte attiva del processo assistenziale e dunque meritevole di rispetto e perché no anche di motivazioni.
La situazione del riuniti Lei la conosce bene e mai come in questo periodo si percepisce la completa assenza di riferimenti certi. L'Amministrazione sta ignorando completamente le relazioni sindacali e di conseguenza la risoluzione di quelle code contrattuali che stanno diventando ormai delle chimere. Uno degli argomenti posti all'attenzione era la previsione di una indennità di emergenza per tutto il personale del pronto soccorso. Ecco Dottore, questo potrebbe essere un buon incentivo per tutto il personale, una leva motivazionale, un segnale di riconoscenza per tutto quello che fa e per tutte le angherie che deve sopportare e sa bene a cosa mi riferisco. Ho approfittato di questo spazio per dirle pubblicamente quello che istituzionalmente non riusciamo a dire all'Amministrazione degli OORR. Io sono a sua disposizione, se vuole mi contatti. Grazie per tutto quello che ha fatto, ma sopratutto grazie per quello che riuscirà a fare. Cordialmente, Massimo Grittani. "
in

Simeu: “Al Pronto Soccorso di Foggia tempi d’attesa dai 150 ai 310 minuti”

il 10 gennaio del 2013 10 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Certo che al cospetto di una scena simile uno deve per forza dimenticare di essere una persona civile, comprensivo, tollerante e per questo anche un pò %censored%e ...... per cominciare a menare le mani sin quando non sente dire basta e sfortuna vuole che quel giorno per via di un'otite improvvisa, l'udito sia calato sensibilmente e non ascoltando nulla continuare a menare ..... da matti ..... %censored%an%censored% ! "
in

Firmata l'ordinanza di sgombero a carico dell'ex custode del Pantanella

il 12 settembre del 2012 41 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" per certi versi c'era da aspettarselo. Padalino ha dato tanto al Foggia e per amore della squadra della sua città ci ha rimesso in prima persona. Ora è chiaro che le condizioni sono cambiate, i progetti non convergono e forse conviene ad entrambi che la strada si divida. Padalino potrà esprimersi in maniera diversa e cimentarsi con realtà diverse senza magari le pressioni che c'erano a Foggia. Potrà davvero capire se potrà fare l'allenatore a livelli più alti. Sul Fogia invece grava l'incognita societaria. E non è cosa da poco. In bocca al lupo ad entrambi. "
in

Padalino e il Foggia si separano: il tecnico lascia dopo due stagioni

sabato, 31 maggio 5 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Il Foggia sciupa !?! Ma che partita hanno visto ... il Foggia si è fatto mettere sotto da una squadra mediocre e che non si comprende come faccia ad avere quei punti. Il Foggia invece si comprende benissimo che ha limiti in difesa, a centrocampo e in attacco sbagliano pure i gol che farei io. Una scossa generale .... ma energica ... altrimenti son batoste da tutti.
Cmq sempre forza Foggia! "
in

Il Foggia sciupa, la Vigor ringrazia. Allo Zac i calabresi vincono 2-0

il 16 settembre del 2013 6 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Marco, io faccio il sindacalista in azienda e sia come rsu che come delegato cgil ti assicuro che le cose che tu dici noi le denunciamo da una vita. Per quello che riguarda le questioni a livello regionale ci sono gli esponenti sindacalmente più in alto ad occuparsene e lo fanno sta tranquillo. In azienda ci sono tantissime cose che non vanno, credimi davvero tante che a volte ti sembra di lottare contro i mulini a vento. Abbiamo un'amministrazione che non ne imbrocca una e quando dico classe dirigente non all'altezza mi riferisco proprio agli sfaceli che l'operato della dirigenza sta combinando nel nostro ospedale. Tutto il resto è la logica conseguenza di questa condotta scriteriata. C'è da fare Marco, cìè tanto da fare e da ripulire, io ci metto la faccia e tanto di mio, ma non basta ... non basta mai! Ciao Marco. "
in

Tommaso Moretti commissario straordinario degli Ospedali Riuniti

il 18 marzo del 2013 7 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Ma tu guarda questo! Ringraziamenti alla dirigenza medica, infermieristica, amministrativa, tecnica .... Caro commissario chi lavora in ospedale e consente di raggiungere gli obbiettivi di crescita e di sviluppo come lei dice, sono per larga parte i lavoratori, il personale di comparto, chi si fa in quattro non solo pecche ha profondo senso di responsabilità e del dovere, ma anche xchè deve sopperire alla carenza di personale e ad una organizzazione frutto di una dirigenza non all'altezza. "
in

Tommaso Moretti commissario straordinario degli Ospedali Riuniti

il 16 marzo del 2013 7 commenti

massimo grittani

massimo grittani ha commentato:

" Sig. Antonio, purtroppo Lei non conosce e quindi non sapendo non può arrivare a conclusioni un tantino azzardate.
Mi permetta allora di chiarirle alcune cose, innanzitutto nessuno vuole discriminare nessuno e del resto non è proprio nella mia natura. Le faccio notare come ho richiamato l'accordo integrativo aziendale nel mio intervento, e Lei i termini di quell'accordo non li conosce, nel quale ci sono contenuti che avrebbero dato un segnale di svolta ai lavoratori.
In quell'accordo si è andati un po oltre quanto richiamato in merito al discorso incentivi al personale di PS, infatti avevamo strappato all'Amministrazione una sorta di impegno a discutere forme incentivanti per tutto quel personale che opera in condizioni di grave precarietà ed affanno dovuta alla mole di lavoro in rapporto all'esigua presenza di unità lavorative.
Ma di tutte queste belle cose, che per l'ospedale di Foggia rappresenterebbero una novità, non se ne parla più.
E non se ne parla più perché in Ospedale, che altro no non è che lo spaccato di quello che accade nel nostro paese, regna sovrano il clientelismo, il compiacere, il damose na mano, che uniti ad una classe dirigente non all'altezza della situazione ed accorta solo a tenere i conti in ordine, fanno una melassa appiccicosa che da anni pervade il posto in cui lavoriamo e per il quale spendiamo le energie miglioro della nostra vita.
Ecco Sig. Antonio, questa è la verità che forse le potrà essere confermata e che non muta nel tempo. Ci abbiamo provato, ci proveremo ancora, ma è come lottare contro i mulini a vento. E' triste e mi permetta anche abbastanza mortificante per uno come me, e se mi sono permesso di replicare alla nota del Dottore è perché all'esterno si sappia che per fornire un servizio o come si dice adesso, produrre salute, non si può solo progettare e programmare, ma si deve investite in risorse umane. Il personale del Riuniti è stanco di fare sacrifici e ricevere come ricompensa solo i ringraziamenti in occasione degli auguri di Natale. Spero di essere stato chiaro e la ringrazio, perché mi ha dato modo di esprimere le amarezze, ma anche le speranze che accompagnano il sottoscritto come del resto tutti i lavoratori del Riuniti.
La saluto cordialmente. "
in

Simeu: “Al Pronto Soccorso di Foggia tempi d’attesa dai 150 ai 310 minuti”

l'11 gennaio del 2013 10 commenti