L'Audace Cerignola riparte da Vincenzo Feola: ufficiale il ritorno del tecnico partenopeo

Per il tecnico di Somma Vesuviana si tratta di un ritorno, dopo la breve esperienza di due stagioni fa

L'Audace Cerignola riparte da Vincenzo Feola. È lui l'uomo designato per sostituire Alessandro Potenza, esonerato nella giornata di ieri. Il tecnico di Somma Vesuviana torna a guidare l'Audace dopo la brevissima esperienza (durata solo 13 giorni) di due stagioni fa, nella quale - dopo essere subentrato al dimissionario Francesco Farina - ottenne 2 vittorie e una sconfitta, prima di essere esonerato. Curioso che in quel caso l'esonero arrivò in seguito a una sconfitta contro l'Altamura, destino condiviso con Potenza. 

Nella passata stagione (2018/2019) ha allenato sino a febbraio il Racing Aprilia (serie D) lasciandolo a ridosso della zona play-off. In precedenza ha diretto il Pomigliano (serie D) sino a novembre 2015.

Storici i suoi successi alla guida di Savoia ed Akragas, compagini con le quali ha conquistato la serie C vincendo la serie D per due stagioni consecutive.

Con i bianco-scudati stacca di ben 12 punti l'Akragas totalizzando 82 punti (25 vittorie, 7 pareggi e due sconfitte). Con la diciassettesima vittoria in casa in campionato su altrettanti incontri si piazza al secondo posto in Europa dietro la Juventus (18 vittorie)e dinanzi al Bayern Monaco (14), conquistando anche il primato delle reti segnate (86) ed eguagliando il record di punti in un singolo torneo (82) ed il numero di vittorie (25).

Nella stagione successiva si ripete proprio con l'Akragas. Subentrato a novembre a Betta, comincia la grande rimonta con una serie di risultati utili (20 vittorie, 13 pareggi ed una sola sconfitta) che valgono la vittoria del gir. I di serie D con 73 punti (+9 dal Rende). Dopo 21 anni l'Akragas torna in C e per poco non conquista la Poule Scudetto persa solo ai rigori contro il Siena.

La sua carriera da tecnico comincia nel Cicciano (Eccellenza) dove porta la squadra campana dall'ultimo posto a metà classifica. Nel 2005/2006 allena il Gladiator con cui vince il campionato di Promozione. Nel 2008/2009 riporta la Casertana in serie D vincendo il campionato. Nel 2011 passa alla Capriatese, poi il ritorno sulle panchine di Casertana e Gladiator (D) dove si piazza al secondo posto, perdendo i play-off col Foggia ai supplementari.

Per lui un passato da calciatore (difensore) con le casacche di Casertana, Sorrento, Chieti, Casarano, Juve Stabia, Sant'Anastasia in C, Viribus Unitis, Angri e Bojano in D.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Duro colpo alla mafia dei clan Li bergolis e Papa, in affari con 'Ndrangheta e Camorra: 24 arresti per armi e droga, sequestri per 2 milioni

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Traffico di droga, colpito il 'Clan dei Montanari': blitz di polizia e finanza, 24 arresti

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento