Negati i playout al Foggia. Landella organizza i pullman per Roma a spese sue: "Pronti a protestare davanti la Lega B"

Il sindaco annuncia di aver dato mandato al Servizio Avvocatura del Comune per valutare la possibilità di formulare un ricorso. E nel frattempo chiama a raccolta i tifosi per manifestare a Roma

È la notizia del giorno, senza alcun dubbio. Dopo le dichiarazioni di ieri, il sindaco di Foggia Franco Landella rilancia e promette battaglia in merito alla decisione del Consiglio Direttivo della Lega B di annullare i playout, condannando il Foggia calcio alla serie C, malgrado la retrocessione all'ultimo posto del Palermo, decisa dal Tribunale Federale Nazionale in primo grado: “L’assurda decisione con la quale il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B ha calpestato le regole ed ha cancellato i play out merita una risposta ferma e decisa da parte del territorio. Ciò che è accaduto ieri è di una gravità senza precedenti, per modalità e conseguenze. Non è possibile cambiare le regole a partita in corso, non è tollerabile decidere a tavolino chi debba essere penalizzato e chi danneggiato dal pronunciamento della giustizia sportiva. 

Le regole esistono per essere rispettate. E soprattutto nello sport non può essere consentito farne carta straccia, tanto più in presenza di interessi diretti da parte degli organismi ai quali è demandato il compito di garantire equità e trasparenza. 

Questa mattina - aggiunge il primo cittadino - ho dato mandato al Servizio Avvocatura del Comune di Foggia affinché valuti l’esistenza delle condizioni idonee a promuovere un ricorso avverso questa decisione, che calpesta innanzitutto una comunità sportiva tra le migliori di tutta la Serie B. Nello stesso tempo mi sono attivato personalmente nei confronti dei parlamentari della Puglia di Forza Italia, affinché portino immediatamente questa vicenda all’attenzione delle Camere, vista la straordinaria gravità del deliberato della Lega.
Credo però che accanto a queste attività vada affiancata anche un’azione che consegni ai vertici della Lega il disappunto di un'intera provincia.

Pertanto - conclude il sindaco - annuncio sin d’ora la volontà di organizzare a mie spese una manifestazione popolare presso la sede della Lega, per protestare civilmente e pacificamente contro questo vero e proprio sopruso. Non appena tutti gli aspetti tecnici saranno definiti, verranno comunicati la data della partenza per Roma dei pullman che provvederò a prendere in fitto personalmente e tutti gli aspetti logistici ed organizzativi”.

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento