Lecce-Foggia: le probabili formazioni

Rossoneri senza diversi giocatori e senza i tifosi. Padalino recupera Kragl e potrebbe rilanciare subito Tonucci. Liverani si affida a La Mantia

In teoria dovrebbe trattarsi della più alta espressione del calcio pugliese. Il derby tra Lecce e Foggia, di nuovo sul palcoscenico della serie cadetta dopo una sosta forzata di oltre vent’anni, meriterebbe una cornice di pubblico diversa (il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti in Capitanata ha destato più di qualche perplessità) e non solo. Perché, al di là delle frasi di circostanza, ignorare le vicende extrasocietarie del Foggia è impossibile. Ma per novanta minuti la squadra di Padalino non dovrà solo provarci, anche riuscirci. Perché la salvezza sul campo è imprescindibile, l’autentico motore che può cambiare, in meglio, la storia del Foggia.

Lecce e Foggia, destini che negli ultimi anni si sono incrociati ripetutamente, e che nelle ultime due occasioni hanno visto festeggiare i satanelli. Sembra ormai passato un secolo, eppure soltanto due anni fa i rossoneri travolgevano i cugini con un secco 3-0 che aprì il varco verso la B. Quella B che poi anche i salentini avrebbero riconquistato l’anno successivo. Quel pomeriggio infausto per i colori giallorossi, se lo ricorda bene Padalino, che sedeva sulla panchina dei salentini. Quella sconfitta gli costò, a distanza di poco tempo, l’esonero e l’avversione perpetua da parte dei supporter leccesi che anche oggi verosimilmente non lesineranno di riservargli pensieri poco amichevoli. Ma le contestazioni al mister non interessano: c’è qualcosa di più importante a cui pensare. Anche se l’impresa è ardua. La situazione generale, la classifica e i tanti indisponibili rendono la trasferta al Via del Mare ancora più insidiosa. Servirà tanto cuore, anche più di quello messo in campo contro il Cosenza, ma anche – per dirla alla Greco – la capacità di leggere e interpretare al meglio le varie fasi dell’incontro. E quindi, servirà anche la testa. Testa e cuore, per ripristinare, anche solo per un giorno, quella netta superiorità celebrata in quel pomeriggio di due anni fa.

Segui Lecce-Foggia in diretta streaming su DAZN

Le ultime dai campi

QUI LECCE – Liverani senza Bovo e Palombi, oltre al lungodegente Scavone. Confermato il 4-3-1-2 con Mancosu ad agire tra le linee dietro bomber La Mantia e Falco. A centrocampo Petriccione dovrebbe avere la meglio su Arrigoni.

QUI FOGGIA – Solo 19 convocati per Padalino che deve rinunciare a Galano e Martinelli, mentre Zambelli resta in dubbio. Kragl ci sarà anche se non al top. C’è anche Tonucci che potrebbe anche essere gettato subito nella mischia nel terzetto difensivo completato da Billong e Ranieri. In attacco dovrebbe esserci Chiaretti in appoggio a Iemmello.

Probabili formazioni

LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Mancosu; Falco, La Mantia. All. Liverani

FOGGIA (3-5-2) Leali; Tonucci, Billong, Ranieri; Ngawa, Agnelli, Greco, Busellato, Kragl; Chiaretti, Iemmello. All. Padalino


 

Potrebbe interessarti

  • Peschici, un paradiso rovinato dal degrado: "L'inciviltà regna sovrana e subiamo i postumi delle notti brave"

I più letti della settimana

  • "Rara e dubbia presentazione clinica" del nascituro. La direzione del 'Riuniti' precisa: "Nessun abbaglio, adottata la corretta procedura"

  • Incredibile agli Ospedali Riuniti di Foggia: medici sbagliano il sesso di un neonato, genitori sotto shock

  • Dramma sfiorato a Peschici: rischia di soffocare al ristorante, salvato da un turista. "Maurizio, sei un eroe!"

  • Rissa di Ferragosto in pieno centro: scoppia lite tra due uomini, uno si scaglia contro gli agenti. Arrestato

  • Incidente stradale a Foggia, scontro frontale tra due auto in viale Fortore: cinque feriti

  • Prima il litigio, poi la violenza: uomo accoltellato in via San Severo, polizia interroga una donna

Torna su
FoggiaToday è in caricamento