Esordio da sogno per la Cestistica: l'Allianz Pazienza sbanca Milano

Grazie a un ultimo parziale da urlo (10-20) l'Allianz Pazienza supera Urania Milano per 82-81. Sugli scudi Kennedy e Demps rispettivamente con 22 e 20 punti

Markus Kennedy

Il 5 ottobre 2019, a suo modo, potrebbe diventare una data storica. All’esordio stagionale in Serie A2 Old Wild West, l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo vince con l’Urania Milano per: 81-82. Davanti ad un pubblico straordinario, su un parquet glorioso del vecchio PalaLido (oggi Allianz Cloud) e centinaia di tifosi provenienti da San Severo, i Neri giocano una partita diligente soprattutto in attacco portando a casa i primi due punti del campionato. Coach Damiano Cagnazzo ed il suo staff possono essere soddisfatti di come la squadra ha approcciato bene la gara, sapendo anche restare unita e lucida nei momenti di massima pressione degli avversari. L’Urania, dal canto suo, non è riuscita a reggere soprattutto alla fine i colpi di Demps, Kennedy e Saccaggi. “È difficile trovare le parole - spiega visibilmente emozionato il main sponsor Vittorio Pazienza - per esprimere al meglio l’orgoglio e l’enorme soddisfazione. Si è giocati su un parquet storico chiamato anche “Allianz Cloud” proprio come l’azienda che ho l’onore di rappresentare. Abbiamo imposto le nostre idee, vinto e soprattutto lo abbiamo fatto davanti a tantissimi nostri tifosi che non smetteremo mai di ringraziare. Come inizio - conclude - non potevamo aspettarci di meglio, ma è giusto e doveroso non adagiarsi perché ci sono tantissime altre partite da affrontare. Se lo spirito è quello visto in campo questa sera, daremo fastidio ad ogni avversario”. È stato un grande spettacolo sia dentro che fuori dal campo: ne approfittiamo appunto per ringraziare la Società dell'Urania Milano per la grande ospitalità e accoglienza ricevuta da squadra e tifosi.

LA CRONACA - Coach Damiano Cagnazzo conferma lo starting five di inizio stagione: Spanghero, Saccaggi, Demps, Maspero e Kennedy. Dalla sponda meneghina risponde coach Davide Villa con Negri, Benevelli, Lynch, Raivio e Sabatini. Il primo canestro della stagione lo realizza con un tap-in Markus Kennedy per l'Allianz Pazienza dopo un minuto di gioco. ‘Polveri bagnate’ per Negri che sbaglia malamente due tentativi dall'arco in successione, mentre Raivio impatta al minuto 2. Avvio contratto da ambo le parti, tanto che al 4' il tabellone dice solo 6-4. Raivio al 5' crea il primo solco del match a favore dei lombardi (10-4) e Cagnazzo sostituisce Saccaggi con Conti. La Cestistica, per il momento, è tutta nelle mani di Kennedy, sono suoi infatti gli 8 punti realizzati dopo 6’. Dall’altra parte, bella giocata sull'asse Piunti- Lynch che vale il 14-8 a cui risponde Conti con la prima tripla della partita (14-11). Maspero, nell’azione successiva, si fa valere sotto le plance e riporta sul -1 San Severo al minuto 8. Anche Demps scalda la mano dall'arco, imitato subito dopo dall’avversario Montano. Proprio a fil di sirena, Raivio trova la ‘bomba’ che chiude la frazione sul 23-18 per i padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con una splendida azione tra Antelli e Di Donato che chiude a canestro per il 23-20. La partita non decolla e lo dimostrano i tantissimi errori su entrambi i fronti fino, però, ai canestri del capitano giallonero e poi dell’incontenibile Demps che non solo porta la Cestistica al primo vantaggio sul 29-30, ma fa chiamare il timeout a Villa. Le parole del coach, evidentemente, hanno scosso i padroni di casa ed ora la sfida è più avvincente tant’è che si gioca ‘punto a punto’. A soli 3 secondi dal riposo lungo, Negri trova il canestro che manda le squadre negli spogliatoi sul parziale di 41-39 per il roster in casacca bianca.

ll terzo periodo riparte con un canestro di Raivio e il tap-in di Benevelli per il +6 Urania a cui rispode Demps immediatamente (45-41). Botta e risposta dall'arco Negri - Saccaggi e punteggio che si sposta sul 50-46. A differenza dei primi due quarti abbastanza ‘contratti’, ora i ritmi sono più elevati e le due formazioni non rinunciano alle loro filosofie di gioco. L'antisportivo fischiato a Maspero su Piunti manda in lunetta il lungo di Milano che però fa 1/2 e successivamente, un ispiratissimo Raivio, sull'azione seguente, porta al massimo vantaggio i suoi (66-58) per poi siglare il parziale di 71-62.

È l’ultima frazione, la decisiva. Conti si guadagna subito tre tiri liberi, ma fa 2/3 accorciando sul 71-64. Saccaggi ruba palla e va in solitudine a canestro, poi è Kennedy a procurarsi il canestro del 73-68. I neri capiscono che è il momento di accelerare, riducendo ulteriormente lo svantaggio con una bella combinazione che porta Demps a segnare. Il n. 9 in canotta giallonera completa la rimonta al 35' mettendo la tripla del pareggio e riaprendo la partita. L’Urania è alle corde: Spanghero va in progressione ed è vantaggio Allianz Pazienza, aumentato da Demps sul +4. Il pubblico spinge i neri come fossero in casa e Milano proprio non riesce a reagire. Coach Villa chiama il timeout ed ottiene al 38' la tripla di Sabatini che, in qualche modo, fa sperare i lombardi ed i tifosi con il punteggio che ora sorride proprio a loro (81-80). È l’ultimo minuto e le azioni si susseguono: Mortellaro mette l'81-82, Sabatini in penetrazione trova il quinto fallo di Spanghero, ma all’ultimo secondo l'Urania non riesce ad attrezzare una azione efficiente. L’Allianz Pazienza supera l’Urania per 82 - 81. Il publico esulta perchè il bello del basket è proprio questo: vincere anche di un punto.

Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 13 ottobre alle 18 con l’Andrea Costa Imola Basket. Questa volta però in casa nostra, al “Falcone & Borsellino”. C’è da gridare, come sempre, FORZA NERI!

Il tabellino

Urania Milano - Allianz Pazienza Cestistica San Severo 81-82 (23-18, 18-21, 30-23, 10-20)

Urania Milano: Nik Raivio 21 (9/17, 1/3), Reggie Lynch 15 (7/9, 0/0), Gherardo Sabatini 11 (3/5, 1/4), Matteo Montano 9 (1/1, 2/7), Giorgio Piunti 9 (2/3, 0/1), Andrea Benevelli 8 (3/4, 0/2), Andrea Negri 8 (1/1, 2/5), Giordano Pagani 0 (0/0, 0/0), Samuele Giardini 0 (0/0, 0/0), Sebastiano Bianchi 0 (0/0, 0/0), Michele Piatti 0 (0/0, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0) - Coach: Davide Villa

Tiri liberi: 11 / 18 - Rimbalzi: 33 5 + 28 (Nik Raivio 12) - Assist: 20 (Gherardo Sabatini 8)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Markus Kennedy 22 (8/13, 0/0), Delano Jerome Demps III 20 (6/14, 2/8), Andrea Saccaggi 11 (1/1, 3/7), Alberto Conti 7 (0/2, 1/1), Giacomo Maspero 6 (3/6, 0/0), Marco Spanghero 4 (2/2, 0/5), Chris Mortellaro 4 (2/2, 0/0), Michele Antelli 4 (1/3, 0/2), Emidio Di Donato 4 (2/2, 0/1), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0) - Coach: Damiano Cagnazzo

Tiri liberi: 14 / 16 - Rimbalzi: 34 8 + 26 (Markus Kennedy 14) - Assist: 16 (Marco Spanghero 6)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento