Un campione olimpico a Palazzo Celestini. Il comune di San Severo omaggia Patrizio Oliva

Il campione di pugilato ricevuto dal vice sindaco Francesco Sderlenga: "Cultura e sport l'unico strumento contro la devianza giovanile"

Il Vice Sindaco Francesco Sderlenga ha ricevuto a palazzo Celestini il campione di pugilato Patrizio Oliva, che in città è venuto a far visita ai colleghi Enzo Mazzeo, tecnico pugilistico ed ex pugile, e Luigi Castiglione, campione mondiale dei Supermosca, ai quali lo lega una profonda amicizia.

Nell’occasione il Vice Sindaco ha omaggiato il campione italiano, europeo e mondiale con un quadro ritraente Palazzo di Città. L’ex pugile dopo aver ringraziato la città per l’affetto con cui è stato accolto ha indirizzato un messaggio ai giovani e alle istituzioni.

“La cultura e lo sport – ha spiegato il campione Patrizio Oliva – sono l’unico strumento contro la devianza giovanile. È importante insegnare ai ragazzi i valori dello sport ed educarli al sacrificio per raggiungere gli obiettivi agonistici e della propria vita. Invito i ragazzi ad avvicinarsi al mondo dello sport, perché nonostante i sacrifici e le rinunce a cui spesso si è costretti è un’esperienza formativa importante per la vita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parole condivise dal Vice Sindaco Francesco Sderlenga, che ha ricordato come i campioni dello sport sono esempio e testimonial di corretti stili di vita a cui i giovanissimi devono aspirare, seguendo la strada del rispetto del prossimo e delle regole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento