Festeggia ancora la sciabola foggiana: la Criscio vince l'oro mondiale nella prova a squadre

L'atleta foggiana, nel ruolo di riserva, ha conquistato il titolo iridato insieme a Irene Vecchi, Rossella Gregorio e Loreta Gulotta

Festeggia ancora la scherma di Capitanata. Dopo il bronzo conquistato da Gigi Samele nella prova a squadre maschile, la sciabola regala un'altra medaglia, stavolta del metallo più pregiato. 

La sciabola femminile ha infatti conquistato la medaglia d'oro: Irene Vecchi, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e la foggiana Martina Criscio hanno travolto la Corea del Sud in finale per 45-27. Ma il vero capolavoro le azzurre lo hanno compiuto in semifinale, grazie alla spettacolare rimonta di Irene Vecchi, decisiva con il suo parziale di 11-4 sulla Brunet. Si tratta di un risultato storico per la sciabola femminile, che non saliva sul gradino più alto del podio da ben 14 anni. Un titolo che mancava alle azzurre da ben 14 anni. 

Per la foggiana Criscio nessun minuto in pedana, ma che comunque può festeggiare insieme alle compagne, concludendo una stagione straordinaria, dopo aver conquistato il titolo europeo a Tbilisi e il primo posto nella Coppa del Mondo di Specialità. 

"In panchina si soffre di più lo stress, ma si gioisce tanto quanto loro che vanno in pedana. Siamo una squadra e saliamo insieme sul tetto del mondo", le prime parole rilasciate dalla Criscio. 

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

  • Terribile incidente in moto, muore 38enne foggiano. "Ciao bomber, ora fai gol anche in Paradiso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento