Karate, il foggiano Ciminiello sul gradino più alto del podio: vince l'oro all'Open Campania

La gara ha visto la partecipazione di 1300 atleti iscritti in rappresentanza di 220 club provenienti da 8 nazioni: Ciminiello, dopo 5 splendidi incontri che lo hanno visto confrontarsi con atleti agguerriti, è riuscito a salire sul gradino più alto del podio, conquistando la medaglia d'oro

Cesare e Mario Ciminiello

Si è svolto domenica scorsa a Eboli l'undicesimo Open Campania Internazionale di karate. 

La gara ha visto la partecipazione di 1300 atleti iscritti in rappresentanza di 220 club provenienti da 8 nazioni: tra i presenti c'era anche il foggiano del G.S. Fiamme Cremisi bersaglieri, che ha gareggiato nella specialità kumite (combattimento a contatto controllato). 

Ciminiello, dopo 5 splendidi incontri che lo hanno visto confrontarsi con atleti agguerriti, è riuscito a salire sul gradino più alto del podio, conquistando la medaglia d'oro. 

Grande orgoglio per il suo maestro e padre Cesare Ciminiello. Il prossimo appuntamento sarà a Jesolo per la Youth League K1 dal 13 al 15 dicembre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mario Ciminiello-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Ragazza trovata morta nel bagno della sua stanza: la tragedia nella residenza universitaria Einstein di Milano

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • Federica, la ricercatrice che combatteva contro le ingiustizie strappata alla vita da un aneurisma cerebrale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento