Al via il campionato italiano Velocità Montagna: il foggiano Peruggini difende il titolo su Lamborghini Huracan

Il pilota foggiano difenderà il titolo GT nel Campionato Italiano Velocità Montagna con la super car in versione GT3 equipaggiata con gomme Avon

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Inizia nel 2019 una nuova avventura per Lucio Peruggini ed il suo team AB Motorsport . In collaborazione con la Squadra Corse Lamborghini ed Avon Tyres, debutta nel Campionato italiano velocità Montagna la Lamborghini Huracan Gt3, ed esattamente lo chassis che con il team Antonelli ha vinto il campionato italiano Gt pista. La vettura testata da Peruggini sul circuito di Adria ha dato subito ottime sensazioni alla presenza degli ingegneri inglesi della Avon. Circa 60 giri in cui si sono provati diversi tipi di mescole e carcasse per la stagione 2019 e diverse soluzioni di assetto.

La Ferrari 458 Gt3, curata dalla scuderia AF Corse ed Avon tyres , aveva raggiunto il massimo sviluppo possibile, nel 2018 c’è stato un duello avvincente per la vittoria del campionato GT come da anni non si vedeva nelle cronoscalate, giocato ad ogni gara sul filo dei centesimi. E che alla fine ha dato ragione al team più forte da tre anni nel Gt cronoscalate in Europa. A suggellare la straordinaria stagione c’è stata anche la seconda vittoria consecutiva al Master Fia, quest’anno svoltosi in Italia a Gubbio.

Queste le parole di Lucio: “Ci aspetta una nuova sfida, nuovi stimoli. Ringrazio infinitamente la Scuderia AF Corse per il fondamentale contributo in questi anni. Con il prezioso supporto di Lamborghini Squadra Corse e della Avon Tyres abbiamo le basi giuste per poter fare benissimo, ora, insieme al mio Team, dobbiamo lavorare sulla conoscenza della vettura e del mio feeling con le regolazioni della Huracan Gt3 sopratutto sulla strade di montagna. Nel primo test ho trovato una vettura dall’eccellente motricità, molto reattiva , un motore con una coppia lineare e possente, credo l’ideale per le cronoscalate”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento