Luca Pompilio è stato scarcerato, è accusato di aver aggredito carabinieri

Nell'ultima stagione ha vestito la maglia rossonera. Aveva beneficiato degli arresti domiciliari. Ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti

Luca Pompilio

Dopo poco più di 15 giorni dall'ordinanza di arresto, torna in libertà Luca Pompilio, il calciatore dell’U.S. Foggia reo, secondo il comando provinciale dei carabinieri, di aver aggredito due militari.

Nello specifico dovrà difendersi dalle accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale.

Dopo aver beneficiato degli arresti domiciliari, il giocatore rossonero, difeso dall’avvocato Paolo Ferragonio, ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti contestati.

 

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Ragazze sfruttate e fatte prostituire, le camere in pieno centro a Foggia: in carcere maitresse (nei guai locatori)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento