Luca Pompilio è stato scarcerato, è accusato di aver aggredito carabinieri

Nell'ultima stagione ha vestito la maglia rossonera. Aveva beneficiato degli arresti domiciliari. Ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti

Luca Pompilio

Dopo poco più di 15 giorni dall'ordinanza di arresto, torna in libertà Luca Pompilio, il calciatore dell’U.S. Foggia reo, secondo il comando provinciale dei carabinieri, di aver aggredito due militari.

Nello specifico dovrà difendersi dalle accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, violazione di domicilio, lesioni personali e oltraggio a pubblico ufficiale.

Dopo aver beneficiato degli arresti domiciliari, il giocatore rossonero, difeso dall’avvocato Paolo Ferragonio, ha sempre rigettato le accuse e sostenuto innocenza ed estraneità ai fatti contestati.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • ULTIMA ORA | Torna a casa Francesco Pio Virgilio, il 15enne era scomparso da quasi 48 ore

  • Foggia nella morsa di ragazzi violenti. 50enne aggredito scrive al Prefetto: "Stiamo crescendo dei tifosi della malavita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento