Al "Massimino" regna l'equilibrio. Catania e Foggia non si fanno male

Pari a reti bianche in Sicilia. Rossoneri ben messi in campo, e intraprendenti soprattutto nel secondo tempo, ma poco incisivi sotto porta

Foto d'archivio (ph. Roberto D'Agostino)

Vincere era importante, ma non un obbligo, almeno per il Foggia. I rossoneri lasciano il Massimino con un punto che non desterà sorrisi in ottica classifica (dopo la vittoria con la Lupa Castelli, la Casertana ora è a +8, ndr) ma può essere soddisfacente per la prestazione, di grande sostanza, soprattutto nella ripresa. Nonostante il forfait a gara in corso di Angelo, che ha tolto rifornimenti preziosi sulla corsia destra, la formazione di De Zerbi ha comandato il gioco soprattutto nel secondo tempo, chiuso con il tridente pesante, quando il tecnico rossonero ha intuito che ci fosse la possibilità di vincere la partita. Dall’altra parte, un Catania migliore nel primo tempo, anche se può rammaricarsi per l’occasione sciupata da Calderini al 28’ della ripresa.

Per i rossoneri è ora fondamentale battere la Casertana nel posticipo di lunedì prossimo, per poter accorciare la classifica. Il Catania invece, pur mancando ancora tante giornate alla fine, forse oggi ha salutato le già flebili speranze di agguantare la zona playoff.

Catania-Foggia 0-0

CATANIA (4-3-3) Bastianoni; Parisi, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Agazzi, Musacci (10’st Russo), Scarsella (41’st Lulli); Calderini, Calil, Rossetti (25’st Plasmati). A disposizione: Ficara, Ferrario, Bacchetti, Garufo, Sessa, Barisic, Di Grazia. All. Pancaro

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Angelo (22‘pt Bencivenga), Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Coletti, Gerbo (40‘st Riverola); Sarno, Iemmello, Sainz Maza (22‘st Viola). A disposizione: Micale, De Gioisa, D’Allocco, Lodesani, Sicurella, Bollino, Agostinone, Adamo. All. De Zerbi

Arbitro: Morreale di Roma 1

Ammoniti: Musacci (C), Di Chiara (F), Calil (C), Loiacono (F), Viola (F), Parisi (C)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Troppi incidenti gravi e mortali, installati autovelox ma "balordi" ne incendiano uno: "Non è una pista di Formula uno"

  • Cronaca

    Colpo di scena sull'agguato al medico di via Vittime Civili, il 'pistolero' cambia versione: "Fu lui ad architettare tutto"

  • Economia

    Spesa pubblica, Foggia prima città del Sud nella classifica di 'Fondazione Etica': dietro Bari, maglia nera Lecce

  • Sport

    La boxe sorride ai Monti Dauni: il nuovo campione italiano dei Superleggeri è Arblin Kaba

I più letti della settimana

  • Incredibile in serie B, il Tar annulla la delibera del Consiglio direttivo. I playout si giocano, ma per il Foggia tutto dipende dal Palermo

  • Violenza inaudita a Foggia: in branco pretendono sesso di gruppo (due minorenni), trans si rifiuta e viene picchiato a sangue

  • Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

  • Tragedia nel Foggiano: va nel bosco per tagliare legna, si ferisce ad una coscia e muore dissanguato

  • Kalashnikov pronti all'uso e maschere di silicone: carabinieri sequestrano tutto e sventano un assalto armato

  • Terrore sul Gargano: camion precipita in una scarpata e prende fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento