Al "Massimino" regna l'equilibrio. Catania e Foggia non si fanno male

Pari a reti bianche in Sicilia. Rossoneri ben messi in campo, e intraprendenti soprattutto nel secondo tempo, ma poco incisivi sotto porta

Foto d'archivio (ph. Roberto D'Agostino)

Vincere era importante, ma non un obbligo, almeno per il Foggia. I rossoneri lasciano il Massimino con un punto che non desterà sorrisi in ottica classifica (dopo la vittoria con la Lupa Castelli, la Casertana ora è a +8, ndr) ma può essere soddisfacente per la prestazione, di grande sostanza, soprattutto nella ripresa. Nonostante il forfait a gara in corso di Angelo, che ha tolto rifornimenti preziosi sulla corsia destra, la formazione di De Zerbi ha comandato il gioco soprattutto nel secondo tempo, chiuso con il tridente pesante, quando il tecnico rossonero ha intuito che ci fosse la possibilità di vincere la partita. Dall’altra parte, un Catania migliore nel primo tempo, anche se può rammaricarsi per l’occasione sciupata da Calderini al 28’ della ripresa.

Per i rossoneri è ora fondamentale battere la Casertana nel posticipo di lunedì prossimo, per poter accorciare la classifica. Il Catania invece, pur mancando ancora tante giornate alla fine, forse oggi ha salutato le già flebili speranze di agguantare la zona playoff.

Catania-Foggia 0-0

CATANIA (4-3-3) Bastianoni; Parisi, Pelagatti, Bergamelli, Nunzella; Agazzi, Musacci (10’st Russo), Scarsella (41’st Lulli); Calderini, Calil, Rossetti (25’st Plasmati). A disposizione: Ficara, Ferrario, Bacchetti, Garufo, Sessa, Barisic, Di Grazia. All. Pancaro

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Angelo (22‘pt Bencivenga), Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Coletti, Gerbo (40‘st Riverola); Sarno, Iemmello, Sainz Maza (22‘st Viola). A disposizione: Micale, De Gioisa, D’Allocco, Lodesani, Sicurella, Bollino, Agostinone, Adamo. All. De Zerbi

Arbitro: Morreale di Roma 1

Ammoniti: Musacci (C), Di Chiara (F), Calil (C), Loiacono (F), Viola (F), Parisi (C)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La banda del tombino non si ferma: furto in via Trento, un altro sventato dalla polizia in Corso Giannone

  • Cronaca

    Omicidio sulla Statale 16: ucciso uomo che trasportava finocchi, forse un tentativo di rapina finito male

  • Cronaca

    Donna nel mirino dell'ex: 4500 telefonate e migliaia di sms, molestie, minacce di morte, pedinamenti e appostamenti

  • Cronaca

    Operaio di San Severo travolto e ucciso sui binari mentre lavorava: disposta l'autopsia

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale su una paziente: arrestato infermiere di 'Casa Sollievo della Sofferenza'

  • Sorprende alunna nei corridoi e la rimprovera, vicepreside schiaffeggiato da genitore all'uscita di scuola

  • Il maltempo fa paura: fulmini, trombe marine e grandinate nel Foggiano. Primi fiocchi di neve

  • Tragedia sui binari: operaio foggiano investito e ucciso da un treno

  • Terribile sequenza di rapine a mano armata: quattro colpi ai distributori di carburanti, tre in meno di mezz'ora

  • Colpi di arma da fuoco sulla Statale 16: banditi puntano autocisterna di gasolio e sparano, la rapina fallisce

Torna su
FoggiaToday è in caricamento