Per Nember non ci sono scuse: “Secondo tempo peggiore della stagione. Grassadonia? Siamo tutti in discussione”

Il diesse nel post partita non nasconde la delusione, soprattutto per l’atteggiamento avuto dalla squadra nella ripresa. “Rifletteremo su tutto, anche sui calciatori. La colpa è nostra, non c’entrano gli episodi. Sono stufo di dover sempre giustificare”

Commentare il pari con il Venezia cercando spunti positivi è dura. E stavolta neppure Nember cerca alibi nella prestazione dei suoi, specie il secondo tempo a suo dire “uno dei più brutti mai visti a Foggia”. Ed è una frase che fa rumore più delle altre. Se sarà l’anticamera di una condanna definitiva per Grassadonia lo dirà il tempo.

Condanna il secondo tempo, pessimo soprattutto sotto il profilo mentale dopo una prima frazione che non avrà fatto strabuzzare gli occhi agli esteti più integralisti, ma che neppure è stato così da buttare: “Abbiamo preso gol in maniera sciocca. Ci danno fastidio tutti questi punti persi. Alla penalizzazione non dobbiamo pensare più, già c’era a inizio stagione. Ma mi girano le scatole per i punti regalati. E’ mancata la svolta nel secondo tempo, il primo è stato diverso, abbiamo avuto delle occasioni. Ma nella ripresa il Venezia ha sciupato almeno tre occasioni”.

Capitolo allenatore. Grassadonia è in bilico? Il diesse non si sbottona: “Siamo tutti in discussione, anche i calciatori, anche il diesse. Rifletteremo su tutto”. Ma il tempo delle scuse sembra essere terminato: “La colpa è nostra, non c’entrano gli episodi. Sono stufo di dover Sono stufo di dover sempre giustificare”.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Un parto inaspettato in casa e un bimbo salvo per miracolo: così gli angeli del 118 e "quella mano di Dio" fanno nascere Gerardo

  • Cronaca

    Colpi di pistola contro l'auto di don Coluccia, il prete che si batte contro le mafie e quella "spietata e pericolosa" del Gargano

  • Economia

    Ma quale risalita, Foggia sprofonda: è penultima nella classifica sulla Qualità della Vita

  • Cronaca

    La malavita si fa sentire, a fuoco il centro di raccolta rifiuti a Monte Sant'Angelo. Il sindaco: "Mafia cancro che ci divorerà"

I più letti della settimana

  • Omicidio sulla Statale 16: ucciso uomo che trasportava finocchi, forse un tentativo di rapina finito male

  • Tragedia sui binari: operaio foggiano investito e ucciso da un treno

  • Tifoso della Cremonese in viaggio verso Foggia, muore colpito da un malore: tragedia nei pressi di San Severo

  • Automobilisti rapinati e sangue sulla Statale 16: è caccia ai delinquenti che seminano il terrore nel Cerignolano

  • Attimi di paura in un bar di via Nedo Nadi: rapinatore armato va via col malloppo sparando due colpi a salve

  • Muore prima di giungere allo stadio, Foggia omaggia Federico. La Cremonese: “Grazie di cuore”

Torna su
FoggiaToday è in caricamento