Loiacono e Agnelli, dalla D alla B con la stessa passione, Mazzeo sempre decisivo: le pagelle di Foggia-Reggina

Il difensore segna e chiude l'ideale cerchio iniziato a tracciare cinque anni fa. Grande prestazione anche del capitano e di Coletti. Il bomber decisivo anche quando non segna

Cristian Agnelli e (sullo sfondo) Giuseppe Loiacono

“E tanto già lo so che l’anno prossimo gioco di sabato”: c’è uno stadio intero che finalmente può intonare questo coro. E chi se ne frega se l’aritmetica ancora non ha dato il suo consenso. Al Foggia manca un solo punto a tre giornate dalla fine, per regalarsi finalmente la serie B. Dopo 19 anni di attesa, tra fallimenti, finali playoff perse, delusioni e illusioni, graditi ritorni e dolore partenze. Foggia si appresta a fare ritorno nel palcoscenico che più è adatto al suo blasone.

LE IMMAGINI DELLA GARA

LOIACONO STENDE LA REGGINA

E lo fa con i numeri da record: a cominciare dalle vittorie consecutive, che con la gara di ieri sono salite a 10. Record assoluto così come gli 80 punti in classifica. È un Foggia che nel girone di ritorno ha svoltato, mettendo a referto 14 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. Numeri da squadra schiacciasassi. E il destino ha voluto che il gol vittoria lo segnasse Giuseppe Loiacono, con capitan Agnelli, uno dei due reduci dalla serie D. Quella sua frustata al pallone, che ha superato Sala, chiude un ideale cerchio, iniziato nel torrido agosto di cinque anni fa.  

FOGGIA (4-3-3) Guarna s.v.; Loiacono 7,5 (40'st Gerbo s.v.) Martinelli 6,5 Coletti 7 Rubin 6,5; Agnelli 7 Vacca 6,5 Deli 5,5; Chiricò 6,5 (9'st Sarno 6) Mazzeo 7 Di Piazza 5,5 (16'st Sainz Maza 6) A disposizione: Tucci, Angelo, Figliomeni, Sicurella, Dinielli, Pompilio, Sanchez, Martino, Faber. All. Stroppa 8<