Iscrizione U.S. Foggia: obiettivo Lega Pro, ancora due settimane di speranza

Consegnata ieri la domanda di iscrizione con i 38mila euro di tasse. Ora si cercherà di raccogliere 1 milione e 200mila euro per la ricapitalizzazione e la fidejussione.

Pasquale Casillo

Com'era facile prevedere dagli esiti della conferenza stampa di due giorni fa, le sorti dell'Us Foggia si decideranno non prima del 16 luglio, data massima entro la quale occorrerà aver raccolto 1 milione e 200mila euro necessari per la ricapitalizzazione e per la fidejussione. Se si riuscirà nell'impresa, il Foggia sarà salvo, ma partirà con un notevole handicap in classifica, altrimenti la squadra sparirà dai professionisti e dovrà comunque profondere sforzi economici che garantiscano la partenza dai dilettanti.

Intanto è stata consegnata la domanda di iscrizione al prossimo campionato, accompagnata dalle tasse di 38mila euro, a conferma della voglia di non arrendersi ancora. Il 6 luglio sarà decisivo per la raccolta della prima trance da 600mila euro, che in società sperano si possano racimolare grazie all'aiuto di nuovi imprenditori sotto forma di sponsorizzazioni e soprattutto al tanto discusso pacchetto abbonamenti in supermarket style con l'offerta 2x6.
La Covisoc esaminerà a partire dal 3 luglio le varie documentazioni, e prenderà i provvedimenti necessari entro l'11 luglio. Il 19 invece saranno stilati i calendari che potrebbero prevedere addirittura una rivoluzione nella composizione dei gironi.

Perché sembrano essere molte le squadre che rischiano di non iscriversi. Già nella giornata di ieri si sono registrate cinque mancate richieste di iscrizione al prossimo campionato. Curioso il caso del Taranto, che in pochi giorni è passato dal sogno B alimentato dalla bufala di qualche burlone, alla mancata iscrizione. Con esso anche il Giulianova, mentre è noto da tempo il fallimento con conseguente scomparsa di Piacenza e Triestina. Analogo il destino del Pergocrema, affidato ad un curatore fallimentare.

Da oggi fino al 16, sarà difficile ipotizzare che tutte le squadre che hanno consegnato la domanda, riescano ad ottemperare a tutti gli impegni, e a consegnare in tempo la documentazione alla Covisoc. Sarà un'estate ricca di colpi di scena, c'è da giurarci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • Domestica ruba denaro in casa, viene incastrata dalle telecamere e minaccia la proprietaria: "Stai attenta, non sai chi sono io"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento