Foggia-Foligno 2-0 | le reti di Lanteri e Ferreira stendono gli umbri

Dopo due stop consecutivi, i satanelli tornano alla vittoria dinanzi al proprio pubblico contro il Foligno. Un gol per tempo, quello di Lanteri al 30' della prima frazione, che torna a segnare cinque mesi dopo, e di Ferreira al 5' della ripresa, al suo primo gol con la maglia rossonera

Cinque mesi e mezzo, è il tempo trascorso prima di rivedere un gol di Laurent Lanteri. Ancora un colpo di testa, ancora una volta allo Zaccheria. Il ritorno del francese al gol coincide con il ritorno alla vittoria del Foggia in casa, in una partita facile solo sulla carta, contro il Foligno. Un gradito ritorno a cui si somma la gioia di Daniel Ferreira, autore del gol del raddoppio, il primo con la maglia rossonera.

LE PAGELLE CLICCA QUI

LA PARTITA - L'emergenza non concede a Stringara molti dubbi di formazione. L'unico vero ballottaggio, in avanti lo vince Ferreira che va a completare il tridente con Defrel e Lanteri. Nel Foligno Pagliari sceglie Carroccio nel ruolo di terzino sinistro per un più equilibrato 4-4-2.

Sono due le partite che si svolgono, perché al classico confronto sul campo di gioco, si aggiunge il poco simpatico scambio di vedute sugli spalti, tra i tifosi della gradinata e della 'Sud' che dispensano la quasi totalità dei cori all'indirizzo di Casillo, e il pubblico della tribuna pronto a manifestare il proprio disappunto. Un clima surreale che sarà l'accompagnamento sonoro dell'intera partita.

A proposito di partita, è il Foggia a cercare subito di riversarsi sulla trequarti avversaria. A brillare è soprattutto Defrel, la cui fisicità mista alla grande progressione, crea non poche apprensioni ai centrali difensivi umbri. Il francese si muove molto, scambiandosi spesso di posizione con Ferreira, e cercando di sovente la combinazione con Lanteri. Una di queste, porta il numero nove rossonero alla prima conclusione dopo sette minuti, ben parata da Mazzoni. Dopo di che è protagonista Gigliotti, per tre volte, sempre su calcio piazzato: al 9' e al 21' su corner, svetta di testa mandando la sfera prima fuori e poi tra le braccia di Mazzoni. Al 29' ci riprova su punizione dai 25 metri, senza però inquadrare la porta. Un minuto dopo il Foggia passa: Lanteri scarica sulla sinistra per Defrel che guadagna il fondo ed effettua un cross perfetto, lo stesso Lanteri chiude il pregevole triangolo insaccando con un perentorio colpo di testa. Il gol conferma la maggiore attitudine dei rossoneri a colpire di rimessa. Cinque minuti dopo sempre Gigliotti crea qualche grattacapo a Botticella, con un colpo di testa all'indietro, che il portiere è costretto a deviare in angolo.

L'inizio della seconda frazione dispensa ancora più emozioni. Dopo quattro minuti ci prova Rizzo dalla distanza trovando l'intervento di Botticella in due tempi. Un minuto dopo giunge il raddoppio del Foggia, ancora dalla sinistra, con Cardin che va al cross per Ferreira, che al centro dell'area aggancia la sfera girandola al volo di sinistro all'angolino. Gol spettacolare, il primo per Ferreira in Lega Pro. Il gol è oro colato per i rossoneri, che possono ora colpire in contropiede. Al 9' Lanteri ubriaca di finte Carroccio ma la sua conclusione è bloccata da Mazzoni; un minuto dopo il portiere del Foligno si supera neutralizzando un colpo di testa di Defrel, che concludeva una spettacolare azione tutta di prima avviata da Lanteri e perfezionata dal cross di Cardin, e poi deviando in corner il tentativo di ribattuta di Ferreira. Pagliari cerca nuove soluzioni dalla panchina, inserendo Menchinella al posto di Papa, Ferrari al posto dello spento Caturano, e Tattini al 21' in luogo di Carroccio. Quest'ultimo crea un sussulto al 34', concludendo per due volte dalla sinistra, in pochi secondi, e colpendo incredibilmente entrambe le volte il palo alla sinistra di Botticella. E' l'occasione più clamorosa per il Foligno, che poi si produce solo in disordinate ed inconcludenti avanzate nella trequarti avversaria. Il fortino rossonero, rimasto con il solo Pompilio in avanti, regge fino al triplice fischio, che consegna al Foggia di nuovo la piena posta in palio dinanzi al proprio pubblico, ricacciando la zona playout ad 11 punti di distanza e riassaporando nuovamente la zona sinistra della classifica.

I tabellini

Foggia (3-4-3) Botticella; De Leidi, Gigliotti, D'Orsi; Traore, Velardi, Wagner, Cardin; Ferreira (37'st Cortesi), Defrel (18' st Pompilio), Lanteri (27'st Meduri). A disposizione: Leo, Lacerenza, Frigerio, Mastroberti. Allenatore Paolo Stringara

Foligno (4-4-2) Mazzoni; Tuia, Barbagli, Cotroneo, Carroccio (21'st Tattini); Rizzo, Padoin (14' st Menchinella), Papa, Coresi; Guidone, Caturano (14'st Ferrari). A disposizione: Kovacsik, Stoppini, Petti, Menchinella, Evangelisti. Allenatore Pagliari

Arbitro: Caso di Verona

Marcatori: 30'pt Lanteri, 5'st Ferreira

Ammoniti: Botticella (FG), Papa (FO), Barbagli (FO), Carroccio (FO), Tuia (FO)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • ULTIMA ORA | Torna a casa Francesco Pio Virgilio, il 15enne era scomparso da quasi 48 ore

  • Foggia nella morsa di ragazzi violenti. 50enne aggredito scrive al Prefetto: "Stiamo crescendo dei tifosi della malavita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento