Foggia Calcio ad un passo dalla 'salvezza', continuano le donazioni. Landella: "Forse ci siamo, serve ultimo sforzo"

Domani il gong. Al momento la cifra raccolta si aggirerebbe attorno al milione di euro. Somma che fa dire a Landella in queste ore: “Stiamo lavorando alacremente, serve un ultimo sforzo”

Vivere o morire. Il Foggia Calcio è al rush finale. Domani è il termine ultimo per completare l’iscrizione al campionato di serie C. Servono due milioni di euro. Parecchi, dopo il disimpegno dei Sannella. 500 sono in cassa. Altri 2-300mila euro dovrebbero metterli i patron in uscita. Ma non bastano, ovviamente. Le sorti della squadra rossonera sono tutte nelle mani del sindaco Landella, degli imprenditori e dei privati cittadini, a quali il sindaco si è rivolto per promuovere una colletta generale. Al momento la cifra raccolta si aggirerebbe attorno al milione di euro. Somma che fa dire a Landella in queste ore: “Stiamo lavorando alacremente, serve un ultimo sforzo”. Il lavoro di mediazione e persuasione, dunque, continua. La fiducia, rispetto alle scorse ore, è ovviamente in salita.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento