Il Foggia fa gola a molti: pioggia di proposte (eccole). Follieri: "Metto 15 milioni". Ci sono anche Di Matteo e Nember

L'annuncio del Comune di Foggia: "Al fine di favorire la massima partecipazione si rende necessario prorogare i termini per la presentazione delle candidature". Intanto, all'Ufficio Protocollo sono giunte sei proposte: ci sono anche quelle di Di Matteo, Masi e Follieri e Nember

Stadio Zaccheria (Di Gae81 - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44823722)

Ci saranno altri sei giorni di tempo per presentare le manifestazioni di interesse per l'acquisizione del titolo sportivo del Foggia calcio. È quanto disposto dal Comune di Foggia, con una nota a firma del Dirigente dell'Ufficio Gabinetto del Sindaco Angelo Mansella. 

Come si legge nel dispositivo "premesso che, in data 04/07/2019 è stato pubblicato all'Albo pretorio e sul sito istituzionale dell'Ente l'avviso pubblico a oggetto 'Procedura esplorativa per l'acquisizione di manifestazione di interesse da parte di società o associazioni sportive per l'iscrizione della squadra di calcio della città di Foggia al campionato 2019/2020, ai sensi dell'art.52 comma 10 NOIF', e in data 05/07/2019 si è proceduto alla rettifica dell'avviso de quo nella parte in cui indica in 150mila euro il contributo alla FIGC ex Art. 52 comma 10 delle NOIF (punto e), nel senso che lo stesso contributo non può essere inferiore a 300mila euro così come stabilito dal Consiglio Federale nella riunione del 02/04/2019 di cui al comunicato ufficiale n.82/A.pa, Preso atto che al fine di favorire la massima partecipazione si rende necessario prorogare i termini per la presentazione delle candidature, attesi i tempi ristretti di cui all'avviso de quo, si dispone la proroga dei termini di scadenza per la manifestazione di interesse dal 16 luglio (ore 12) a lunedì 22 luglio, ore 12". 

Una decisione in parte prevista, che palesa l'intenzione del sindaco di concedere ulteriore tempo ad altre cordate per la presentazione delle candidature, ma che arriva nella giornata in cui sarebbero scaduti i termini comunicati nel primo bando. E infatti, nella mattinata di oggi sono ben sei le proposte protocollate agli uffici del Comune. 

C'è quella della IDEV SAS del produttore cinematografico Francesco Di Silvio, rappresentato da Peppino Affatato, che sarebbe legata a un fondo di investimento francese. 

La seconda è quella della Soccer Foggia SSD ARL, facente capo al finanziere Raffaello Follieri, che in una nota "si impegna a portare avanti per cinque anni il progetto con un impegno di spesa complessivo di 15 milioni di euro. Il primo atto sarà la capitalizzazione per un milione di euro, interamente despositati sul conto della Soccer Foggia, contestualmente all'assegnazione del titolo in suo favore, prima dell'iscrizione al campionato prevista per il 9 agosto 2019. Si punterà molto sul settore giovanile, lo scouting provinciale in tutti i centri della provincia, sulla garanzia dei diritti dei tifosi con disabilità, sulla ristrutturazione e fruibilità del Campo degli Ulivi e del Campo Scuola "Mondelli - Colella", sul merchandising internazionale, sulla iscrizione al campionato anche della squadra femminile e quella della 4° categoria e sulla visione delle gare del Foggia su Piattaforme nazionali e internazionali oltre che su Foggia Channel. Al Sindaco Landella abbiamo presentato un progetto molto articolato e pluriennale. Non pensiamo solo alla squadra di calcio. Già pronta la campagna abbonamenti, in caso di ottenimento del titolo sportivo con lo slogan "D...Imostriamo di essere i più forti!"
Gli abbonati accederanno gratis all'amichevole di lusso che si disputerà per presentare la squadra". A consegnare la domanda è stata la dottoressa Daniela Scarpiello, in qualità di amministratrice unica della società. 

Confermata anche la presenza del gruppo rappresentato dall'imprenditore edile Nicola Di Matteo, la SSD ARL Città di Foggia. A presentare la domanda è stato l'imprenditore foggiano Marco D'Adduzio insieme a Filippo Polcino (in qualità di direttore generale): "Siamo un gruppo solido con persone che hanno conoscenza nel calcio a 360°. Non mi sarei permesso di portare imprenditori non solidi. C'è un progetto importante che avrà Aniello Martone come direttore sportivo". Bocche cucite sugli altri imprenditori coinvolti. 

C'è Claudio Quaglione che ha protocollato la domanda a nome della costituenda Calcio Foggia 1920 SSD ARL, gruppo capeggiato da Bellisario Masi, già direttore generale del Foggia tra il 2012 e il 2014, quando il Foggia ripartì dalla serie D con Pelusi e i Lo Campo. Nessuna rivelazione sulle figure coinvolte all'interno della cordata. 

Mistero sul gruppo rappresentato da Gianfranco Travaglin, il primo - cronologicamente parlando - ad aver consegnato questa mattina la busta con la candidatura alle ore 9.10. 

L'ultima domanda protocollata, in ordine di tempo, è stata quella del gruppo Nember, costituito da imprenditori locali. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento