Foggia Calcio, la 'Banca del Sole' verso la rinuncia. Priore: "Avevamo grandi progetti, ma regole cambiate in corsa"

Così a Foggiatoday Sergio Priore, presidente dell’Agenzia di Sviluppo che solo qualche giorno fa aveva avanzato la propria manifestazione di interesse per il Foggia Calcio. "Non so se le altre cordate riusciranno"

Foto dal profilo FB della Banca del Sole

“Sono amareggiato ma credo che, con la modifica in corsa delle regole, sarà tecnicamente impossibile portare a compimento un’operazione così grande, alla quale eravamo seriamente interessati”. Così a Foggiatoday Sergio Priore, presidente dell’Agenzia di Sviluppo “Banca del Sole”, che solo qualche giorno fa aveva avanzato la propria manifestazione di interesse per il Foggia Calcio. La settima manifestazione, a nome della New Foggia Calcio ASD. Ma la Figc avrebbe stravolto tutto. Entro martedì bisogna aver depositato tutto, anche l’assegno circolare da 500mila euro per l’iscrizione al campionato di serie D. “Non solo c’è stata una contrazione dei tempi – lamenta Priore- e un incremento notevole della tassa di iscrizione, ma l’assegno va depositato già martedì. Praticamente impossibile. Si tratta di operazione finanziaria che necessita di tempi tecnici precisi, con norme stringenti, come facciamo, tra l'altro col weekend di mezzo? Non si tratta mica di mille euro. E’ tecnicamente non fattibile. Questa notizia non ha spiazzato solo noi ma, ho notizia, anche un po’ tutte le cordate interessate, a meno che uno non abbia un assegno da mezzo milione di euro già sottomano”.

“Dispiace, avremmo voluto esserci ma temo dovremo rinunciare”. E, per sottolineare la bontà della proposta milionaria giunta a sua firma sul tavolo del sindaco, Priore evidenzia: “La Banca del Sole rappresenta solida realtà, con i suoi 25 imprenditori accreditati”. E snocciola: business plan quinquennale da 20milioni di euro per la squadra calcistica, altri dieci per la costruzione di una cittadella sportiva in un’area, Parco degli Ulivi, che sarebbe stata riqualificata, e un’Accademia dello Sport, per formare i ragazzi, in chiave anche sociale ed anti-devianza. Ma non finirebbe qui perché nella relazione tecnica depositata al Comune di Foggia vi sarebbe anche la costruzione di un museo dedicato al Foggia Calcio e alla sua storia, dove far rivivere i fasti del passato dei rossoneri con l’esposizione di cimeli e di un cinema 3D dove sarebbero state trasmesse partite storiche. Proposta a cui, evidentemente, si dovrà rinunciare in partenza. “Colpa delle regole cambiate in corsa, non siamo noi che non vogliamo”. Nelle prossime ore dovrebbe essere trasmesso un comunicato ufficiale a firma della Banca del Sole. Stando così le cose, bisognerà vedere le difficoltà anche delle altre cordate.

Sergio Priore è firmatario, attraverso l’agenzia di sviluppo, di un altro progetto milionario per la Capitanata, al palo da circa tre anni. Un’idea ambiziosissima: un mega parco all’uscita del casello di Poggio Imperiale. L’Eco Park. 115 milioni di euro di investimento su 50 ettari di terreni privati, con parco divertimenti, il “Garganoland”, attrazioni turistiche, strutture alberghiere, percorsi benessere, centro polifunzionale, valorizzazione del prodotto agricolo locale (una sorta di “E-Italy in salsa foggiana), finanche una aviosuperficie per velivoli leggeri da 9 posti. Il tutto attraverso la ‘Console & partners’ e il fondo di investimento lussemburghese Innovacts Capital. Un progetto rimasto ad oggi sulla carta. E sul sito dedicato.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento