Foggia sul podio agli Europei cadetti e giovani di scherma: Mastrullo e Nardella argento nella prova a squadre

I due atleti del Circolo Schermistico Dauno al secondo posto nella prova a squadre di sciabola. In finale si arrendono Francia 45-41

Mastrullo e Nardella sul podio (Ph. Bizzi-Trifiletti)

Emanuele Nardella e Marco Mastrullo conquistano la medaglia d'argento nella prova di sciabola a squadre degli Europei Cadetti e Giovani, andata in scena ieri pomeriggio sulle pedane di Porec (Croazia). Gli atleti del Circolo Schermistico Dauno, assieme ai compagni di squadra Edoardo Contini e Leonardo Tocci, si sono arresi solo in finale alla Francia, con il risultato di 45-41. In precedenza la squadra azzurra aveva superato in semifinale la Germania (45-37), nei quarti la Spagna (45-37) e agli ottavi la Turchia (45-27).

Nella prova individuale di sciabola del 24 febbraio, invece, Nardella ha concluso la sua prova al decimo posto, sconfitto 15-14 dal tedesco Colin Heatcock, che poi ha conquistato il titolo europeo.

Per il Circolo Schermistico Dauno, che ha portato nella rappresentativa italiana due atleti su quattro, si tratta di un risultato di grande spessore. «Mi complimento con gli atleti per l'impegno profuso ed il risultato raggiunto ed al contempo sottolineo con un applauso il lavoro dei tecnici Benedetto Buenza, Emidio Rinaldi ed Andrea Stroppa», commenta il presidente Antonio Tanzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • Feltri terrorizzato da Foggia: non lo ferma nemmeno il dramma del Coronavirus, è odio nei confronti del capoluogo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento