menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Olimpiadi Londra 2012: scheda dell'atleta azzurra Elania Nardelli

Specialista della carabina nel Tiro a Segno, Nel tempo libero si dedica alla musica, ai viaggi e alla lettura. Si è qualificata per le Olimpiadi di Londra 2012 l'8 agosto del 2010 a titolo individuale

Elania Nardelli

Tra gli atleti foggiani che parteciperanno alle Olimpiadi di Londra in programma dal 27 luglio all’8 agosto, c’è anche la 25enne Elania Nardelli.

Nata a Foggia il 7 luglio del 1987, Elania è specialista della carabina a.c. 10 metri e 3 p. 50 metri. Nubile, la sua prima società è stata il “Tiro a Segno Nazionale Candela”. Oggi fa parte della Marina Militare. Il suo primo tecnico è stato Antonio Verlicchi, quello attuale si chiama Gaby Buhlmann.

Coltiva altri sport, soprattutto corsa e palestra. Nel tempo libero si dedica alla musica, ai viaggi e alla lettura. Si è qualificata per le Olimpiadi di Londra 2012 l’8 agosto del 2010 a titolo individuale.

PALMARES

Campionati Mondiali

3ª Monaco 2010 carabina 10 metri

Coppa del Mondo

4ª Monaco 2010 carabina 10 metri

 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Shock a Manfredonia: trovato cadavere in spiaggia

    • Incidenti stradali

      Incidente stradale a Cerignola: auto contro un trattore sulla Statale 16 bis

    • Cronaca

      Scoppia incendio agli Ospedali Riuniti: fiamme e fumo, panico in reparto

    • Cronaca

      Aggrediti tifosi del Foggia: pietre e bottiglie in un’area di servizio a Bari

    Torna su