Esordio ok per il Cus Foggia: vincono le squadre di basket e calcio a 5

Con quattro gol la formazione del calcio a 5 ha liquidato il Soccer Altamura. Festeggia anche il basket, vittorioso a Santeramo

È iniziata con il piede giusto la stagione agonistica delle squadre del Cus Foggia. 
Il primo weekend di gare ufficiali si è infatti chiuso con due ottimi successi.

Ad inaugurare in modo più che positivo il nuovo anno di sfide è stato il roster del Calcio a 5, di scena sabato pomeriggio sul campo di Via Napoli. Avversario di turno il Soccer Altamura, squadra esordiente che può però contare su diversi elementi validi ed esperti.

Primo tempo quasi a senso unico, con i nuovi acquisti cussini subito protagonisti.
Assenti Capozzi, Roseto e Scerbo per infortunio, il quintetto di mister Natale Coccia ha messo comunque in mostra una già collaudata tenuta del campo. Prima frazione di gara quasi tutta di marca foggiana, un dominio testimoniato dall’immediato vantaggio firmato da Alberto Laccetti e dal raddoppio siglato dal capitano Giorgio Carluccio.
Un tiro libero trasformato e concretizzato in modo preciso e poderoso da Giuseppe Bruno ha poi mandato definitivamente in archivio il primo tempo con il parziale di 3-0.

Nella ripresa, spazio per i due gol ospiti e per il poker cussino realizzato da Francesco Casoli

“Importante rompere il ghiaccio con una vittoria – commenta Natale Coccia – La prestazione mi è piaciuta, abbiamo giocato bene all’inizio e abbiamo gestito ottimamente il finale di partita, nonostante la pressione avversaria. Siamo stati bravi ad andare oltre le difficoltà causate, ad esempio, dal caldo e dai carichi di lavoro di una preparazione ancora da smaltire.
Mi auguro, infine, di recuperare presto i giocatori infortunati per avere tutta la rosa a disposizione”.

È stata invece un po’ più sofferta la vittoria ottenuta dal Cus Foggia Basket sul campo del Murgia Bk Santeramo.  

Prima gara della nuova gestione Palmieri, primi due punti in cassaforte, ma il match è stato combattuto ed in bilico fino alla fine. Buono l’approccio della formazione cussina, nonostante un campo ostico reso bollente dall’accesa tifoseria locale.
Nei primi due quarti grande protagonista è stato l’equilibrio, con le due squadre impegnate a ribattere ed a rispedire al mittente i tentativi di fuga. Ecco perché all’intervallo il tabellone recitava 28 – 28. 

Nella ripresa il Cus Foggia è sembrato un po’ sulle gambe, tanto da ritrovarsi alla fine del terzo quarto sotto di sette lunghezze. Coach Andrea Palmieri, studiata la situazione, ha optato per un sostanziale cambio tattico, ricorrendo alla zona e affidandosi all’esperienza e alla grinta dell'inossidabile Nicola Padalino, di Marco Dell’Aquila, Nicola Vuovolo, di Pascal e Pierluigi Carrillo.
Scelte vincenti, che hanno permesso alla compagine cussina di dominare la squadra di casa e festeggiare, alla fine, un meritato successo. 

Queste le parole del tecnico foggiano.

“Partita vinta grazie una grande e lucida reazione d’orgoglio, arrivata quando la gara richiedeva carattere ed attributi. Abbiamo giocato bene i primi minuti, poi siamo stati bravi a ribattere punto su punto le iniziative dei nostri avversari. È chiaro, c’è ancora tanto da lavorare. Dobbiamo imparare ad essere più pazienti nella ricerca delle conclusioni e delle soluzioni migliori.
Questi due punti ci danno entusiasmo, sappiamo cosa dover migliorare e da dove possiamo ripartire. Ora testa al prossimo match”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento