Coppa Italia Lega Pro: Foggia-Spezia 1-0 | Decide la rete di Laurent Lanteri

Nella semifinale di andata i rossoneri riescono a piegare la resistenza dei liguri rimasti in dieci per quasi un'ora per l'espulsione di Murolo. In gol il francese abile a trasformare in gol l'ottimo assist di Ferreira. Fra due mercoledì il ritorno a La Spezia.

L'undici rossonero (www.usfoggia.it)

L'ultima volta fu nel mese di dicembre, quando alla gara di Coppa vinta contro il Benevento, fece seguito la prestigiosa vittoria contro la capolista Ternana. Poi il Foggia non era stato più capace di cogliere due vittorie di fila allo Zaccheria. Ci riesce oggi, ancora una volta grazie ad un successo in Coppa, fondamentale perché concede un vantaggio, seppur minimo, ma che costringerà lo Spezia a rincorrere i rossoneri nella gara di ritorno. Decisivi ancora una volta Laurent Lanteri e Daniel Ferreira, entrambi entrati in corso d'opera, e protagonisti del gol giunto al 37' della ripresa.

Stringara apporta alcuni cambi rispetto a domenica, sistemando Traorè nel pacchetto arretrato con De Leidi e Gigliotti, rispolverando Cortesi e Frigerio sulle fasce a centrocampo, e Meduri al centro insieme a Velardi. Torna anche Venitucci in avanti con Pompilio e Defrel. Lo Spezia invece risponde con un prudente 4-1-4-1 con Ferrini a fare da frangiflutti davanti al quartetto difensivo, Lazzoni e Pedrelli interni, Casoli e Testini sulle fasce, Evacuo punta unica.

Nel Foggia si nota subito l'intraprendenza di Pompilio, che si muove molto tra le linee, cercando spesso giocate di prima che certificano le tante belle parole dispensate sul suo conto. Anche Venitucci sembra in palla, agendo qualche metro più indietro, come mezzala sinistra, con Meduri play e Velardi sul centrodestra rendendo di fatto lo schieramento un 3-5-2 pronto a trasformarsi in 5-3-2 in fase difensiva. Sulle fasce, Cortesi viene spesso coinvolto nelle azioni rossonere, ma più del compitino non riesce a fare; Frigerio invece sembra più intraprendente oltre che libero di colpire, ma quasi sempre ignorato . Al 14' la prima buona occasione per i rossoneri, firmata da Pompilio che conclude dal limite dell'area, Conti respinge, il foggiano calcia di nuovo ma non centra la porta. Un minuto dopo la replica degli ospiti, Testini in area gira debolmente senza impensierire Botticella. Al 18' grande apertura di Venitucci a sinistra su Frigerio che supera Chianese, entra in area e scarica all'indietro con troppa potenza, Meduri dalla distanza calcia alto. Ancora Venitucci ci prova al 23' penetrando sempre per vie centrali e trovando ancora la risposta di un attento Conti. Due minuti dopo l'occasione più clamorosa dei primi 45', la punizione dai 25 metri di Venitucci si stampa sulla traversa. Al 34' l'episodio che cambia il volto della gara: ennesimo lancio di Venitucci per Defrel, il francese brucia sullo scatto Murolo che lo affossa al limite dell'area: è chiara occasione da gol, ed è inevitabile il rosso per il difensore. Lo Spezia si risistema, compattandosi con un 4-1-3-1. Pedrelli scala sulla linea dei difensori a sinistra, mentre Ricci passa al centro al fianco di capitan Bianchi. L'ex promessa, ormai non più mantenuta, Evacuo, si nota solo al 41' quando cerca maldestramente il contatto in area rimediando solo un giallo per simulazione.

Nella ripresa Stringara decide di osare, inserendo Ferreira al posto di Velardi, per un 3-4-3 iperoffensivo. Il brasiliano ha l'occasione per segnare dopo 4', quando si ritrova a tu per tu con il portiere, ma al momento di calciare litiga col pallone consentendo a Conti un facile quanto insperato intervento. Lo Spezia si difende molto bene, approfittando anche della confusione nella quale di sovente inciampano gli avversari. Al 9' Pedrelli ci prova su punizione ma Botticella è attento. Stringara si affida a Lanteri che rileva Defrel, e va vicino al gol al 14', cross lungo di Cortesi, Frigerio fa sponda di testa e il francese calcia al volo ma Conti respinge. Ancora il francese al 21' servito da Venitucci calcia a lato da buona posizione. Sei minuti dopo Lanteri e Pompilio protagonisti di un pregevole uno-due ripetuto, con conclusione finale del giovane foggiano che non inquadra la porta. Quando lo Spezia comincia a coltivare la speranza di uscire imbattuto dallo Zaccheria, arriva il gol: Gigliotti appoggia per Cardin (entrato al posto di Frigerio, ndr) che serve Ferreira, il quale vince un rimpallo e va al cross teso, al centro dell'area Lanteri è libero di calciare e la sua volée vincente sblocca il risultato al 37'. Per l'attaccante è la seconda realizzazione consecutiva in tre giorni, dopo il gol al Foligno. La gara si assesta, il Foggia controlla tremando solo al 47' su un colpo di testa di Ricci, Botticella respinge e salva l'uno a zero finale.

Tabellini e pagelle

Foggia (3-5-2) Botticella 6,5; Traorè 7 De Leidi 7,5 Gigliotti 6,5; Cortesi 5,5 Velardi 5,5 (1'st Ferreira 6,5) Meduri 6,5 Venitucci 7 Frigerio 6 (20'st Cardin 6); Pompilio 6 Defrel 6 (12'st Lanteri 6,5). A disposizione: Leo, D'Orsi, Lacerenza, Berardi. Allenatore Stringara 6,5

Spezia (4-1-4-1) Conti 6,5; Chianese 5,5 Murolo 5 Bianchi 6 Ricci 6; Ferrini 5,5 (25'st Lollo 5,5); Casoli 6 Lazzoni 6 Pedrelli 5,5 (33'st Madonna 5,5) Testini 5,5; Evacuo 5. A disposizione: Russo, Lucioni, Buzzegoli, Guerra, Marotta. Allenatore Serena 5,5

Arbitro: signor Rocca di Vibo Valentia 7

Marcatori: 37'st Lanteri

Ammoniti: Casoli (S), Evacuo (S), Cortesi (F)

Espulsi: al 34'pt Murolo per aver interrotto una chiara occasione da gol

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento