Giro d'Italia: da Cassino e Foggia le pedalate amatoriali con i testimonial Motta, Fondriest e Ballan

Anche questa edizione del Giro d’Italia sarà un’ulteriore occasione per raccogliere fondi indispensabili per sostenere il progetto benefico “Come a casa” progettato da Fondazione Mediolanum Onlus insieme alle associazioni A.B.C., CasAmica e Cilla

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Prenderanno il via a Cassino e Foggia le pedalate amatoriali con i testimonial al Giro d’Italia edizione 102. Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza nel Lazio e in Puglia “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora.

Sul percorso della sesta tappa Cassino-San Giovanni Rotondo si pedalerà insieme ai fuoriclasse e storici testimonial Gianni Motta, Maurizio Fondriest e Alessandro Ballan.

Grazie all’organizzazione di Giovanni Zinno, Family Banker® di Banca Mediolanum e dei suoi colleghi, il primo gruppo in Maglia Azzurra partirà giovedì 16 maggio alle ore 7:30 da via Gabriele D'Annunzio a Cassino, insieme a Gianni Motta. Al via alle ore 12.15 dall’FBO di Foggia la seconda pedalata della giornata, organizzata dai Family Banker® Ernesto Colonna e Luigi Fantetti e i loro colleghi, che arriverà al traguardo di San Giovanni Rotondo in compagnia dei campioni Maurizio Fondriest e Alessandro Ballan.

Anche questa edizione del Giro d’Italia sarà un’ulteriore occasione per raccogliere fondi indispensabili per sostenere il progetto benefico “Come a casa” progettato da Fondazione Mediolanum Onlus insieme alle associazioni A.B.C., CasAmica e Cilla, al fine di offrire accoglienza gratuita a 450 bambini gravemente malati e alle loro famiglie costrette ad allontanarsi da casa per alloggiare vicino alle strutture ospedaliere presso cui ricevono le cure necessarie. Milano, 14 maggio 2019

Torna su
FoggiaToday è in caricamento