A Sorrento il Foggia in cerca di punti salvezza, Zaccheria non chiuderà

Risolvibili disagi creati dalla guaina di copertura staccatasi dalla tribuna centrale per via del forte vento e dall'impianto elettrico di una delle torri faro. Servono cinque punti in quattro gare

Nella tana del Sorrento il Foggia bis di Bonacina cerca punti salvezza. Una trasferta insidiosa che arriva in un momento difficile, il peggiore del biennio Casillo.

A complicare le cose nei giorni scorsi è stata l’ultima tegola abbattutasi sulla società e sui tifosi di fede rossonera: vale a dire la notizia che lo stadio Zaccheria avrebbe potuto chiudere i battenti e che l’U.S. Foggia sarebbe stata costretta e disputare le ultime due gare casalinghe in campo neutro.

Fortunatamente sembra che la situazione stia tornando alla normalità e che il pugno duro utilizzato dalla Prefettura e dal sindaco Mongelli abbia spronato l’ambiente a cercare di risolvere nel più breve tempo possibile i disagi creati dalla guaina di copertura staccatasi dalla tribuna centrale per via del forte vento e dall’impianto elettrico di una delle torri faro.

Restava da sciogliere l’ultimo nodo, quello della videosorveglianza (non è a raggi infrarossi). Fortunatamente non ci sono in programma partite notturne.

Resta il fatto che il tempo stringe e che bisogna tuffarsi nel clima campionato. I rossoneri sono attesi dalle trasferte proibitive o quasi di Sorrento e Ternana. Più agevole la partita casalinga contro il Lumezzane e l’ultima contro il Pavia. Sei punti in quattro gare significherebbero matematica salvezza, ma potrebbero bastarne anche 4 o addirittura 3.

Si può fare, ma guai ad arrivare all’ultima giornata rischiando di vivere gli ultimi novanta minuti con un occhio al campo e un orecchio alla radio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento