La Cestistica cade ancora: i 'neri' beffati in casa da Forlì

62-63 il punteggio finale, nell’ambito di una partita dove i gialloneri non hanno per nulla demeritato contro il roster tutto qualità di coach Dell’Agnello. Pesano alcune scelte arbitrali discutibili negli ultimi minuti del match e l’errore di non aver segnato, anche da due, il canestro del match che avrebbe sancito la fine della gara

Arriva ancora una sconfitta per l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo, questa volta sul proprio parquet contro l’Uniero Forlì. 62-63 il punteggio finale, nell’ambito di una partita dove i gialloneri non hanno per nulla demeritato contro il roster tutto qualità di coach Dell’Agnello. Pesano alcune scelte arbitrali discutibili negli ultimi minuti del match e l’errore di non aver segnato, anche da due, il canestro del match che avrebbe sancito la fine della gara. Guardando le statistiche, spiccano i punti di Demps e Spanghero, mentre per il roster di Dell’Agnello sono da evidenziare le ottime prestazioni di Marini, Giacchetti e Watson. In ombra l’altro americano Rush. “Abbiamo provato - dice Cagnazzo - a fare la nostra partita, giocando un basket equilibrato, al netto dei nostri limiti e delle nostre difficoltà. L’assenza di un lungo titolare d’area si fa sentire ed i nostri avversari hanno palesato tutta la loro superiorità individuale e di sistema. Negli ultimi secondi invece siamo naufragati, cosa che non volevo accadesse più”. “Sappiamo bene - finisce il coach - la difficoltà di questo campionato e lo dimostra anche la classifica ‘corta’; bastano poche vittorie per centrare la comfort zone ed altrettante sconfitte per essere nei bassi fondi. Questo basta e avanza per far capire il livello alto della Serie A2, che porta ad avere degli ostacoli lungo tutto il percorso. Noi, questi ostacoli, dovremo essere bravi a superarli e sono sicuro che lo faremo perché ho la certezza che da parte dei miei giocatori c’è totale applicazione e voglia di migliorarsi”.

La cronaca:

PRIMO QUARTO – Coach Cagnazzo conferma il solito starting five con: Spanghero, Saccaggi, Demps, Maspero e Mortellaro. Gli ospiti rispondono con Benvenuti, Campori, Watson JR, Rush, Marini. I primi due punti del match neri portano la firma di Chris Mortellaro, seguiti da una fantastica azione conclusa con la tripla di Demps a cui risponde il prontissimo Rush. Già da questi primissimi minuti di gioco, si percepisce che sarà difficile penetrare la difesa romagnola, ma Mortellaro sta facendo valere i suoi centimetri, Demps è in vena ed anche Maspero, Saccaggi e Spanghero sembrano ruotar benne. Dall’altra parte, l’Unieuro deve riscattare il pesante ko della scorsa settimana contro Montegranaro ed ha tutta l’intenzione di farlo guadagnando punti e falli importanti come il canestro a fil di sirena dalla lunghissima distanza di Watson JR. Primo quarto: 21 - 24 I numeri: Demps 9, Mortellaro e Spanghero 6 per Forlì si segnala Giacchetti con 7.

SECONDO QUARTO – I ritmi non sono elevatissimi, è una partita molto tattica e fallosa con i due falli di Spanghero, Demps, Bruttini, Ndoja e Watson, a discapito, quindi, dello spettacolo. È tempo di cambi con l’ingresso di Saccaggi, Antelli e Conti, ma ad imporre il gioco sono sempre i nostri ospiti che hanno il vantaggio di poter contare sul tutto il roster e di avere risorse preziosissime come Giacchetti, Rush e Watson. A metà quarto, infatti, dopo una palla persa, fallo fatto e canestro preso, coach Cagnazzo è costretto a chiamare il timeout quando sul tabellone si legge: 25 - 32. San Severo non può far prendere fiducia ad una squadra di per sé molto forte e deve cercare, in tutti i modi possibili, di sfruttare le sue armi a disposizione fortuna compresa come dimostra il canestro abbastanza rocambolesco di Italiano. La reazione dei gialloneri si vede e lo palesa anche la ‘bomba’ di Saccaggi, Demps e Spanghero e Forlì, per la prima volta, è in difficoltà. Adesso a comandare è l’Allianz Pazienza: 39 - 36 al 20’. Alla pausa lunga due i giocatori in doppia cifra sono: Demps e Spanghero.  

TERZO QUARTO – Al ritorno dagli spogliatoi, Giacchetti e Maspero aprono le danze. Ora, il match ha un’altra velocità anche perchè le squadre stanno accelerando in un quarto fondamentale per l’esito della partita. Buoni gli atteggiamenti soprattutto in difesa di Maspero e Mortellaro bravi a reggere la fisicità degli esperti romagnoli. Contro questi uomini, infatti, serve lucidità ed intensità per tutti i 40’ ed è ciò che i neri stanno facendo con coach Dell’Agnello pronto a richiamare i suoi. Il tabellone recita 51 San Severo e 43 Unieuro Forlì. Se dovesse continuare questo momento negativo ai nostri avversari, la partita si indirizzerebbe sui binari giusti, ma nel basket 8 punti di vantaggi sono pochi, pochissimi. Ed infatti, sul finale di quarto, l’Urania recupera il maggior numero di punti possibili, ma è sempre San Severo in testa: 53 - 51.

ULTIMO QUARTO – Quarto e ultimo periodo piuttosto altalenante condito da errori da entrambi i lati; la sensazione è che le due squadre non hanno il coraggio di affondare definitivamente il colpo. Bruttini prova a dare una scossa al match e Demps sancisce il 58 - 53 con la specialità della casa a 5’ dalla fine. Si susseguono un numero considerevole di azioni: Watson imita il numero 9 sanseverese dai sette metri, Spanghero con un pizzico di fortuna conclude a canestro da vicino, Bruttini si fa valere contro Mortellaro. A 2’ dal termine il vantaggio giallonero è di soli due lunghezze, ma Mortellaro è al quinto fallo e l’Urania potrà usufruire di un tecnico generosamente concesso dagli arbitri come il quarto fallo (a nostro modo) inesistente fischiato a Di Donato. È ancora lunga. Spanghero colpisce ancora e mette pressione, ma Rush in ombra fino a questo momento sigla una tripla che potrebbe valere molto. Restano i secondi giusti per segnare da due e ribaltare il 62 - 63, ma non riusciamo a concretizzare. Finisce così. Con l’ennesimo punteggio amaro. 62 - 63.

L’intera partita sarà trasmessa domani in differita su Tele Blu (canale 72 del DTT) alle ore 21. Prossimo, fondamentale, appuntamento: domenica, domenica 12 Gennaio alle 18, contro Orzinuovi.

Il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Unieuro Forlì 62-63 (21-24, 18-12, 14-15, 9-12)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Delano Jerome Demps III 20 (3/6, 4/8), Marco Spanghero 19 (7/10, 1/3), Chris Mortellaro 8 (4/6, 0/0), Giacomo Maspero 5 (1/3, 1/3), Emidio Di Donato 4 (1/2, 0/2), Andrea Saccaggi 3 (0/2, 1/6), Nazzareno Italiano 3 (0/1, 1/2), Alberto Conti 0 (0/2, 0/2), Michele Antelli 0 (0/0, 0/0), Alessio Attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0), Simone Niro 0 (0/0, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0) - Coach: Damiano Cagnazzo

Tiri liberi: 6 / 12 - Rimbalzi: 37 10 + 27 (Emidio Di donato 11) - Assist: 10 (Marco Spanghero 6)

Unieuro Forlì: Maurice Watson Jr 13 (2/4, 2/4), Pierpaolo Marini 13 (2/4, 2/6), Jacopo Giachetti 11 (5/9, 0/2), Erik Rush 8 (1/5, 2/5), Davide Bruttini 6 (3/4, 0/0), Klaudio Ndoja 5 (1/3, 1/2), Lorenzo Benvenuti 4 (1/4, 0/1), Luca Campori 3 (0/0, 1/1), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/0), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Tommaso Oxilia 0 (0/0, 0/0) - Coach: Sandro dell'Agnello

Tiri liberi: 9 / 15 - Rimbalzi: 24 3 + 21 (Erik Rush 8) - Assist: 10 (Maurice Watson jr 4)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • "Mariti avevano detto alle mogli di andare a Medjugorie ma erano a ballare la salsa con delle ventenni"

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento