Scontri a Brindisi, per i tifosi del Foggia la trasferta di Fasano è a rischio: "Non avviate la vendita dei biglietti"

I rischi connessi alle trasferte delle tifoserie del Brindisi e del Foggia sarà approfondita nella prossima riunione dell’Osservatorio sugli eventi sportivi. E’ concreta quindi la possibilità che in quella sede si decida di vietare la prima trasferta stagionale a entrambe le tifoserie

Immagine di repertorio

Dopo i tafferugli verificatisi lo scorso 21 agosto, a margine della partita Brindisi – Foggia, il Ministero dell’Interno stoppa la vendita dei biglietti per i settori ospiti destinati alle tifoserie di Brindisi e Foggia, in vista della prima giornata del campionato di Serie D, in programma domenica 1° settembre.

Ovvero, per le partite Fasano-Foggia e Taranto-Brindisi. La decisione, comunicata alla Lega Nazionale Dilettanti e per conoscenza alle questure di Foggia, Brindisi e Taranto, scaturisce dagli scontri tra tifoserie che si sono verificati nel parcheggio dello stadio Fanuzzi, dopo la fine del derby di Coppa Italia Dilettanti.

Il video degli scontri

Nella nota ministeriale si precisa inoltre che “l’analisi dei rischi connessi alla trasferte delle tifoserie del Brindisi e del Foggia” sarà approfondita nel corso della prossima riunione dell’Osservatorio sugli eventi sportivi.

E’ concreta quindi la possibilità che in quella sede si decida di vietare la prima trasferta stagionale a entrambe le tifoserie: quella di Fasano per il Foggia e quella di Taranto per il Brindisi. Intanto il Ministero chiede "alle società sportive interessate di non avviare la vendita dei tagliandi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tragedia in strada: mezzo compattatore in retromarcia investe e uccide un passante

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento