La fortuna beffa il Foggia poi lo grazia. Ad Aprilia, finisce 1-1

I rossoneri partono bene e vanno avanti con D'Allocco, servito da uno splendido assist di tacco di Venitucci, poi subiscono il ritorno dei laziali fino all'autogol di D'Angelo al 26'. Nella ripresa, in 10 per il doppio giallo a Loiacono, i rossoneri rischiano il Ko con il palo di Montella allo scadere

Come nella gara di andata, Foggia e Aprilia portano a casa un punto ciascuno nella prima sfida del 2014. Una partita nella quale i rossoneri possono recriminare per lo sfortunato gol subito, su autorete di D’Angelo, ma devono anche ringraziare la buona sorte, per il diagonale di Montella ricacciato dal palo all’ultimo secondo di gioco.

PRIMO TEMPO – L’emergenza costringe Padalino a portarsi gli uomini contati. Diciotto giocatori, tra i quali però si registrano i graditi rientri di Venitucci e Cavallaro. Non c’è Quinto, squalificato, ed è quindi Sicurella ad affiancare Agnelli in mezzo, con l’esordiente (dal primo minuto, ndr) Colombaretti e D’Allocco sulle corsie. Nell’Aprilia, solito compatto 4-4-2 con Ferrari e D’Anna di punta.

LE PAGELLE DI APRILIA VS FOGGIA

E’ un buon Foggia, senz’altro più in palla rispetto alla squadra in debito di ossigeno che aveva chiuso il 2013. I rossoneri vanno al tiro tre volte nel primo quarto d’ora. Venitucci al 7’ scalda i guanti di Ragni, un minuto prima dell’inzuccata di Giglio che si spegne sul fondo di poco.
Al 14’ D’Allocco trova il gol, ribadendo in rete dopo lo splendido colpo di tacco smarcante di Venitucci. Il gol però stimola la reazione dell’Aprilia, che comincia a spingere, mettendo in difficolt&ag