La famiglia dell'Aia Foggia si allarga: ecco 26 nuovi arbitri

I ragazzi hanno superato l'esame di aspiranti arbitri svoltosi lo scorso 27 marzo, al termine del corso di sei mesi tenuto da Massimo Ardito. Il presidente della sezione Di Paola: "Orgoglioso del percorso di vita sportiva scelto da questi ragazzi"

26 nuovi direttori di gara, si allarga la famiglia dell'Aia Foggia: si è infatti concluso lo scorso 27 marzo il corso di sei mesi, diretto da Massimo Ardito, che ha visto la consegna dell'attestato finale a 26 ragazzi. 

Si tratta di Donato Albano, Giuseppe Pio Ametta, Michele Giorgio bellizzi, Vincenzo Belluna, Dario Bevere, Alessio Bianco, Francesco Biccari, Alessio Pio Carella, Daniele d'Atri, Michele D'Elia, Andrea Vincenzo Di Mola, Raffaele Figliola, Davide Pio Fiscarelli, Noemi Stefania Paola Gammarota, Giovanni Battista Lucera, Alessandro Mastropieri, Gianmarco Pio Panunzio, Nicola Perna, Emilio PEtta, Marco Dario Saponaro, Federico Taddio, Francesco Pio Taglia, Gabriele Tonti, Guido Antonio Turraco, Manuel Tucci, Alberto Zagaria. 

"Sono orgoglioso di questi ragazzi perché hanno scelto un percorso di vita sportiva importante per la loro crescita", ha dichiarato il presidente della sezione Aia di Foggia Antonello Di Paola. "Essere arbitri - continua Di Paola - vuol dire essere leali e onesti. I nostri ragazzi pronti a scendere in campo e imporre il rispetto delle regole senza le quali è impossibile giocare e divertirsi. La sezione, oggi, può contare su oltre 200 associati e sono certo che non mancheranno le soddisfazioni". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento