← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Interrogativi in zona "Macchia Gialla": lo strano caso della strada inaccessibile in via D'Addedda

Viale Ignazio D'Addedda · Macchia Gialla

Sono un onesto cittadino di Foggia, abito in "Macchia Gialla", quartiere sorto letteralmente dalla campagna, intorno al 1989-1990, quindi di recente progettazione ed ormai popolatissimo. Vorrei portare all'attenzione degli amministratori, oltre, naturalmente, agli occhi dei miei concittadini, una situazione a dir poco strana, creatasi e persistente in questa bellissima zona di Foggia.

Ebbene, sul fronte di Via D' Addedda, laddove sorgono eleganti villette a schiera, addobbate da giardini e tanto verde, c'e' una rotonda, appositamente creata per il traffico, prospiciente un elegante fabbricato di colore bianco, munito di una sorta di ponte atto al passaggio dei mezzi diretti da Via D'Addedda, a Via Einaudi e, quindi, a Via degli Aviatori, con conseguente innesto sulla Superstarda per Potenza, Melfi, oltre alla possibilità di innestarsi sulla tangenziale per tutte le direzioni ed accedere facilmente al centro commerciale Mongolfiera.

Da sempre, questo "ponte", progettato appositamente per consentire il traffico fuori dal centro urbano e, è chiuso al traffico, in quanto, ostruito da grossi vasi con piante, posizionati ad arte per rendere, praticamente, privato e solo pedonabile l'accesso. Ora nasce spontaneo il dubbio circa la legittimità di tale ostruzione alla libera circolazione, visto che, fino a prova contraria, le spese per l'asfalto e le opere di costruzione delle strade comunali, sono e sono state, a carico dei cittadini, nessuno escluso.

Come mai quella strada, utilissima e ben ideata, è chiusa? Forse che a qualche proprietario darebbe fastidio il traffico? Ma, allora, come mai è stato progettato e realizzato un passaggio percorribile dai mezzi pubblici e privati, se poi è stato ostruito? Certo che questo problema non riguardi solo lo scrivente, bensì tutti i cittadini, prego i nostri amministratori ( Il signor sindaco abita a poche centinaia di metri di distanza, ma certamente non é lui che deve verificare certe cose), di prendere atto della presente, rappresentando la legittima intenzione dello scrivente di rivolgersi ad organi più competenti, ( vedi Procura della Repubblica) per avere spiegazioni.

Grazie per l'attenzione, sarei grato di ricevere consensi o, anche giustificate critiche a quanto scritto. Qualcuno dirà: "Ma perchè non ti fai gli affari tuoi?", ma preciso che questi sono affari miei e di tutti i cittadini attenti ad una seria, attente, equa ed imparziale amministrazione della cosa pubblica.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (31)

  • Non avremo mai una risposta,,,,questo ci meritiamo

  • Per quanto detto in campagna elettorale questa doveva essere l'Amministrazione a tutela della legalità. Mi aspetto che il Sig. Landella faccia ciò che aveva promesso. A presto.

  • .................. qualche politico legge quanto qui riportato ?

  • Ma questo sito viene letto da chi deve provvedere a risolvere i problemi ?

  • Hai pienamente ragione Sig. Michele. E' passato quasi un mese dalla tua segnalazione e nessuno sembra volersi interessare della cosa. L'amministrazione del Sig. Landella, tace. gli uffici tecnici comunali, tacciono. Tutti tacciono. Solo gli stupidi no, quelli sembra che abbiano sempre qualcosa da dire.

  • Come al solito gli argomenti seri vengono inquinati da stupidi incapaci di porre la giusta serietà a qualsiasi cosa.
    Se non cresciamo non ci lamentiamo

  • Avatar anonimo di Criminal
    Criminal

    L'unica l.a.t.r.i.n.a di quete pagine sei tu pasquale...ke avrai peneturmint !

    • Avatar anonimo di Criminal
      Criminal

      Abiti in via la torre( via lucera) pezzente...ti maciullero' con la macchina.

  • Tu devi essere un altro c e s s o come lui Ahahahah

  • Avatar anonimo di Criminal
    Criminal

    pasquale Diabolik....t magn qua e t vac a c.a.c.a o lard kum ha già fatt.....mo si scut natavot da int a fogn...la' e il tuo posto...ommem.e.r.d.

  • Avatar anonimo di Diabolik
    Diabolik

    Caro Michele, organizzati con qualche altro tuo amico o più per rimuovere almeno le fioriere,così si può accedere anche da quel lato....vuoi ke te le vengo a sfraganare io?

  • Diabolik le fioriere sono presenti soltanto sul fronte Via D'Addedda, infatti ho allegato foto quando ho scritto la segnalazione originaria.
    Dall'altra parte e cioé verso Viale degli Aviatori, l'accesso é libero, per consentire agli abitanti di accedere con le proprie auto, che poi lasciano, sistematicamente, sui marciapiedi antistanti i propri box, che, ormai, nn sono piu' box, ma tavernette per le cene con gli amici.
    Se si passa aventi a qui box, si notano lavori di variazioni interne a iosa, camion carichi di materiale da costruzione, e quanto di più si possa immaginare.
    Il tutto in riservata libertà, visto che quel tronco e' diventato accessibile a pochi.
    Resta, comunque, il fatto che nessun condomino, o amministratore del condominio, ne', tanto meno, amministratore comunale, ha scritto qualcosa in merito.
    Tale silenzio, ritengo, sia significativa...........

  • Avatar anonimo di Diabolik
    Diabolik

    Intanto....nel frattempo ke si muove qualcosa...io proporrei (se ero un condomino) avrei già risolto, rimuovendo le fioriere da un lato....per permettere almeno l'accesso da un lato...poi successivamente organizzavo l' altra uscita.....a mali estremi....estremi rimedi...ci vuole un po' di coraggio e tutt s' aggiust !

  • Signori, io abitavo in uno dei poderi che sorgevano in quella zona ( poi abbattuti per dare spazio alle nuove costruzioni) e la strada di accesso per il tratturo Ordona Lavello di 30 mt di larghezza era proprio da viale Francia , che sarebbe il tronco di strada in questione , molte volte era ostruito dai materiali di risulta di lavori edili ecc. e il comune ci mandava la ruspa per poter aprire il varco , quindi il pezzo di strada in questione è comunale

    • sicuramente era comunale... la questione è verificare se lo è ancora.

  • Avatar anonimo di Alessio
    Alessio

    Ritornando dal mondo dei defunti, devo rimarcare le opinioni corrette dei lettori sigg.ri Michele, Nino e Giovanni, raro esempio a Foggia di equilibrio di giudizio. Allora signori dell'amministrazione pubblica cosa aspettate a risponderci? Per caso dove siete in vacanza non arriva internet? Avete eliminato i chioschi abusivi, risparmiato per la festa del 15 agosto, ora se ci rispondete fate un'altra bella figura. Ci vuole poco per saziare il popolo che vuole sentirsi rappresentato. Su, su che fare bene le cose, vi fa ...... bene.

    • E bisogna andarci cauti anche sulla questione concerto del 15 agosto.... visto che i soldi risparmiati sono della Regione che non li ha più voluti investire in capitanata.

    • Sulla questione dei chioschi abusivi eliminati io ci andrei cauto perché accanto a quelli sotto sequestro, sono sorte equivalenti baracche abusive e dove sono stati smontati e ripresa la vendita di frutta e verdura con strutture provvisorie.

  • Quoto il signor Nino, sia chiaro che qui nessuno pretende ciò che non gli appartiene, caso mai é il contrario, si pretende ciò che , eventualmente, é stato sottratto, e cioé, una comodità enorme per il traffico, per il risparmio e per l'inquinamento.

  • Non sono un condomino né l'amministratore del condominio, ma credo di conoscere le motivazioni della presunta lecita occupazione. Quando l'Amministrazione concesse i suoli alla Cooperativa, nella apposita Convenzione forse dimenticò di escludere da essa stralciando anche il relativo costo di quei circa cento mq. di area pubblica stradale che va da una testa all'altra del fabbricato. per intenderci quella sbarrata dalle fioriere. Se il cavillo posto dalla Cooperativa è legittimo non comprendo però per quale motivo dopo tanti anni l'interesse privato prevale sul pubblico, e come mai l'Amministrazione non corregge l'errore se errore esiste? Speriamo che ora qualcosa si muova e che ci sia l'interesse anche di noi tutti cittadini a tutelare i nostri diritti. Grazie.

  • Il signor Giovanni, evidentemente competente. ha centrato il problema evidenziando le conseguenze dell'eventuale dolo: abuso della cosa pubblica.
    Penso che se quella tratta di strada fosse privata, invece di posizionare fioriere, il costruttore avrebbe realizzato un marciapiede intero, impedendo, così, anche il parcheggio di auto che attualmente impedisce anche il libero accesso a pedoni e ciclisti.
    Signori non ci prendiamo in giro, quella strada é della città ed é comodissima a tutti.
    Se non avesse avuto lo scopo di permettere il libero transito, anche in quel sito sarebbe sorto il fabbricato al termine dei corpi verticali, con la realizzazione e,,,,vendita di tanti altri alloggi.
    IN QUALITA' DI CITTADINO, CHIEDO CHE VENGA RESTITUITO CIO' CHE E' DEI CITTADINI FOGGIANI.
    Un ultimo appello a chi legge.....non abbandoniamo questo passa parola e continuiamo a dare il nostro apporto scrivendo le nostre opinioni.
    Se, per caso, leggesse anche un condomino o, magari, l'amministratore del condominio, prego pubblicare le motivazioni dell'occupazione, qualora sia lecita occupazione...

  • Sono in totale accordo e supporto la segnalazione di cui sopra, confido nell'intervento del Comune e del Sig. Sindaco Dott. Landella nel verificare se la strada in oggetto sia privata o pubblica, se privata va verificata se l'illuminazione presente sia privata con contatore condominiale privato o se sia collegato alla rete pubblica di illuminazione comunale e se siano versate dal condominio per tutti gli anni di esistenza della strada le tasse relative alla zona in oggetto (strada e marciapiedi dai vai fino alla rotonda). Se è pubblica andrebbero rimossi per Legge immediatamente i vasi permettendo la libera circolazione di tutti, il versamento della tassa di passo carrabile per ogni box e il regolare pubblico servizio. Grazie.

  • Alessio, in caso di defunto, non c'e' fretta di arrivare....si può anche fare il giro lungo ...
    Qualcuno potrebbe riferire a tutti se i nostri politici leggono Foggia Today ?
    Chissà come andrà a finire......
    Magari mi sono sbagliato e ci sono i diritti per chiudere al transito.

  • Avatar anonimo di Alessio
    Alessio

    Oltre ai mezzi di soccorso, percorrono le strade anche i così detti "carri funebri"... chissà che qualcuno ne abbia presto bisogno, nella stagione estiva. Allora sarà interessante registrare i commenti dei convenuti. Cattivo io? E allora loro? Questi arroganti? Anni fa quando molti di Foggia Tuday non c'erano ancora, in una traversa di v.le Ofanto altri "conquistatori di strade" fecero lo stesso, erano i tempi dello scudio crociato. Risultato? E' sotto gli occhi di tutti, strada di transito diventate "strade chiuse" però con giardinetto. A qui tempi le figuracce si facevano con stile. In bocca al lupo.

  • Scusate, le ambulanze parono da Via Grecia, ma il problema e' uguale.

  • Spero che non accada mai, ma si pensi ad un eventuale pronto intervento di una ambulanza.Dovrà fare un giro enorme per raggiungere l'altro capo dei fabbricati e quelli limitrofi, visto che le ambulanze partono da Via Francia.
    A volte occorre essere fortunati anche nelle sventure.

  • La questione risale a svariati anni addietro, circa 15, quando il Comune di Foggia approvò il Piano di Zona 167. Quella strada, prolungamento di via Francia, era esistente e percorribile. il PdZ prevedeva che sulla stessa fosse realizzata una palazzina a ponte per permettere il transito fino a via Ascoli. A realizzazione effettuata la palazzina fu sbarrata da manufatti in cemento prima, e eleganti fioriere successivamente, per impedire il traffico veicolare. A nulla sono valse le petizioni dei cittadini e le riunioni anche con la partecipazione di rappresentanti dell'Amministrazione in quarta Circoscrizione. L'ufficio traffico posizionò addirittura un cartello stradale che informava dell'altezza massima dei veicoli che dovevano transitare. Inutile dire che quel cartello sparì nel giro di qualche giorno. Tre Sindaci e Tre Amministrazioni precedenti nulla hanno voluto o potuto fare per ripristinare la legalità. Io guarderei giustamente i cognomi delle persone che in quella palazzina abitano chissà se poi non scopriamo che li abita qualche "intoccabile". Ho 63 anni e mi rifiuto di credere che questa città sia solo di coloro che usano per il loro tornaconto prepotenza e arroganza.

  • Grazie a dio si è mosso qualcosa. mi spiace se non ho portato agli occhi prima questa cosa... ma erroneamente, come spesso accade, me ne lamentavo solamente. sono pronto a roccogliere firme. si fa di tutto per accorciare tempi e inquinamento e poi si chiudono strade comode e utili.

  • Propongo di fare lettura dei cognomi degli occupanti del negato accesso.....

  • E invece dico che la denuncia è giusta ed opportuna. Si proceda quindi ad un accertamento/verifica sulla questione, e se non ci sono le condizioni di legge per bloccare l'accesso, bisogna aprire il varco alla libera circolazione dei mezzi per tutti i cittadini. Riguardo agli affari nostri, questi lo sono eccome ed anzi il problema che spesso (se non sempre) gli affari nostri..............non li facciamo.

  • Avatar anonimo di Diabolik
    Diabolik

    Egregio concittadino,è giusta la tua osservazione....ma le cose prima li fanno e poi li abbandonano...potrei citarti tanti esempi, ma ormai bisogna abituarsi a questi scempi....tanto pure il sindaco non potrà passare fattene una ragione!

Segnalazioni popolari

Torna su
FoggiaToday è in caricamento