← Tutte le segnalazioni

Disservizi

E questo sarebbe un servizio?

Via Trento, 1 · Centro - Stazione

Buongiorno FoggiaToday. Rieccomi qui a segnalarvi - a distanza di tre giorni - la situazione cassonetti (usati da solo quattro giorni) davanti all'ingresso condominiale di via Trento 1. Inutile precisare che, essendo insufficiente un solo bidone di indifferenziata (già non bastavano i due che c'erano prima!), i rifiuti vengono buttati anche nella plastica e nel cartone, ed infine ammassati attorno ai cassonetti.

Aprire il portone è diventato un allenamento all'apnea, la puzza che ha inondato l'androne del palazzo è insopportabile. Che dire: uno dei più antichi condomini del centro di Foggia ridotto ad una discarica per l'odore nauseabondo che l'ha invaso, grazie al genio che ha disposto il posizionamento dei bidoni.

A proposito: sul sito istituzionale dell'Azienda responsabile dei cassonetti c'è il 'Comunica con noi', utilizzato per l'occasione - a quanto mi risulta - sia dall'amministratore del condominio che da un condomino...Risultato: zero risposte! Perché chi ha creato questo casotto non esce allo scoperto con una spiegazione?

Viene spontaneo dire: paghiamo per un servizio ed otteniamo un super disservizio, con l'aggravante del degrado più puzzolente che ci sia (col caldo che fa, vi lascio immaginare quanto sia difficile affacciarsi ad una finestra)! Resta inteso che anche stavolta parlo a nome di tutti i condomini di via Trento 1, che sono determinati nel voler ottenere il ripristino della decenza e del decoro all'ingresso del PROPRIO condominio. Cordialità. Diabolik

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • "Ci hanno inseguite e urlato contro, queste bullette di 12 anni ci hanno fatto davvero paura"

  • Sorpassi pericolosi: in quella galleria tanti disgraziati mettono a repentaglio la vita degli altri

  • Ragazzi lanciano pietre contro auto e persone: fate molta attenzione!

  • In due minuti mi hanno rubato la bici, tre mesi fa la macchina sotto casa: ma è possibile vivere così?

Torna su
FoggiaToday è in caricamento