← Tutte le segnalazioni

Altro

Finisce in acqua e resta impigliato nelle reti da pesca: cane e carabinieri salvano 17enne

Redazione

È stato necessario l’intervento di quattro militari della stazione dei carabinieri di Lesina e di due imbarcazioni per sventare un pericoloso incidente occorso ad un giovanissimo pescatore del posto. Erano circa le 12 di martedì 25 ottobre quando un 17enne, a largo del lago di Lesina e ad una notevole distanza dalla banchina Vollaro, ha perso il controllo della sua imbarcazione da pesca.

Dopo essere stato travolto dal capovolgimento del “sandalo”, il giovane è rimasto pericolosamente intrappolato nelle maglie di una rete senza possibilità di muoversi e nuotare. E’ riuscito ad appoggiarsi ad un palo di sostegno delle reti e a gridare aiuto. Fortuna ha voluto che sulla banchina fosse presente un cane domestico che dopo aver abbaiato con veemenza ha raggiunto il suo padrone conducendolo sul lungo lago. L’uomo ha individuato il giovane pescatore e ha immediatamente avvertito i carabinieri.

Giunti celermente sul luogo dell’accaduto, quattro militari accompagnati da due imbarcazione e dai rispettivi titolari – nonostante il forte vento e le acque agitatissime - sono intervenuti liberando e traendo il salvo il ragazzo. A parte il forte spavento e qualche lesione non particolarmente rilevante, il pescatore minorenne non ha riportato gravi conseguenze (segnalazione di Luigi Garofalo)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • incredibile l'ho sempre detto che il cane e il migliore amico dell'uomo bravo sono a favore per una bella medaglia

  • tutti gli onori al cane!

  • Medaglia d'oro, al valore civile, al cane !

Segnalazioni popolari

Torna su
FoggiaToday è in caricamento