Porta Arpana o 'I tre archi', il primo e più grande ingresso delle mura che circondavano Foggia

Porta Arpana è una delle antiche porte che si aprivano lungo le mura di Foggia. Nota come I Tre Archi, oggi resta un luogo di grande valenza storica e culturale

I tre archi

La città di Foggia anticamente era circondata da mura, che si aprivano in cinque porte. Ogni porta era legata a un borgo della città, fatta eccezione per il borgo 'Carmine Vecchio' noto come 'dei mastri carradori'. Nel corso degli anni sono andate tutte distrutte, l'unica che ancora rimane è Porta Arpana, detta anche I Tre Archi. 

Alla scoperta di Porta Arpana

Fu la prima porta delle mura della città, nonché la più grande, che dopo anni ancora resiste.  Situata precisamente all'inizio di via Arpi, Porta Arpana ai tempi di Federico II di Svevia indicava l'ingresso nella città. Successivamente, ha incominciato a segnare l'entrata del "Borgo dei Sellai", sesto borgo di Foggia che si estendeva fino all'attuale stazione ferroviaria.

Oggi Porta Arpana, nota anche come Porta Reale è affiancata da altri due archi, fatti costruire nel 1947. Da ciò deriva il nome de I Tre Archi, che dividono su via Arpi il Conservatorio intitolato a Umberto Giordano e il museo civico, ricco di ritrovamenti e reperti risalenti al Neolitico.

Fonte: Piano delle Fosse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento