Alla scoperta di Celle di San Vito, il comune dei Monti Dauni più piccolo della Puglia

Celle di San Vito, in provincia di Foggia, è il borgo meno popolato di tutta la provincia. Scopriamone la storia e le tradizioni

Celle di San Vito

Celle di San Vito è un comune situato in provincia di Foggia. Sorge sui Monti della Daunia, più precisamente nella valle del fiume Celone.

Il centro meno popolato di tutta la provincia, conta infatti solo 156 abitanti; noto anche come Cèlle de Sant Uite o Vite, questo borgo insieme al comune di Faeto costituiscono la cosiddetta Daunia Arpitana, ossia l’unico centro di lingua francoprovenzale di tutta la Puglia. Dal 1999 questa minoranza linguistica è stata riconosciuta ufficialmente.

Un po’ di storia

Le origini di questo paese sembrano risalire al lontano anno 1000; quando il convento dedicato a San Nicola, nato per accogliere i pellegrini che si recavano in Terra Santa, venne chiuso. Nel 1228 grazie a papa Gregorio IX, il convento venne recuperato, ma nessuno si occupò della sua ristrutturazione e, purtroppo, cadde presto in rovina.

Gli unici resti del convento erano delle celle occupate da una colonia di provenzali mercenari di Carlo d’Angiò; e proprio da questi primi insediamenti che pian piano sorse il piccolo borgo di Celle di San Vito.

Le attrazioni turistiche: cosa vedere a Celle di San Vito

Oltre al paesaggio spettacolare immerso tra le montagne, Celle di San Vito ha tanto da offrire. La zona più antica del paese, ossia il centro, presenta vicoli davvero caratteristici, dove si respira ancora oggi un’atmosfera medievale.

Altri punti di interesse storico e architettonico sono la Porta dei Provenzali, l’Arco, la Fontana e i lavatoi pubblici, un tempo luogo di incontro per le donne del posto. Dal punto di vista religioso, invece, si può ammirare un battistero che risale al 1400.

Da vedere è anche il Museo della Civiltà Contadina Francoprovenzale, inaugurato lo scorso agosto.

Eventi e feste

Le feste sono per lo più religiose, ricordiamo la Via Crucis in occasione del Venerdì Santo, ma anche le celebrazioni in onore di San Vito, San Modesto e Santa Crescenza, che si tengono il 15 giugno e l’8 agosto. Il patrono del paese, San Vincenzo Ferrer, viene festeggiato il 13 agosto.

Per quanto riguarda gli eventi e le sagre, a Celle di San Vito il 25 aprile si tiene la Sagra dell’Agnello, mentre il 12 agosto si festeggia la Festa dell’Emigrante con spettacoli musicali e una messa in lingua francoprovenzale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Quel piano 'bomba' per uccidere 'Fic Secc': ieri l'omicidio a colpi di fucile dell'erede di Romito, stub e perquisizioni

  • Bomba in vicolo Ciancarella, a Foggia: colpita la friggitoria 'Poseidon', malore per un residente

  • È foggiano il miglior panettone artigianale tradizionale d'Italia: è di Andrea Barile del bar pasticceria 'Terzo Millennio'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento