Bovino e il Castello Ducale, un gioiello che domina uno dei borghi più belli d'Italia

Nel cuore dei Monti Dauni si trova Bovino, un borgo antico situato a 647 metri di altezza

Il Castello di Bovino, ph Michele Grande

Nel cuore dell'Appennino Dauno si trova il paese di Bovino, un vero e proprio gioiello che vale la pena di visitare.

Il paese è formato da vari rioni, i quali hanno conservato nel corso degli anni le loro tradizioni antiche.

Ciò che più caratterizza Bovino è il centro storico con le sue stradine acciottolate, che si aprono su bellissime piazze. In più, nel paese è possibile ammirare le case in pietra e gli 800 portali sormontati da stemmi antichi opera di celebri maestri artigiani.

Cosa vedere a Bovino

Tra i luoghi di interesse per i viaggiatori segnaliamo la Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta; si tratta di un edificio in stile romanico pugliese arricchito da elementi di arte bizantina. Inoltre, la Cattedrale di Bovino conserva il frammento di una delle spine che formavano la corona di Gesù Cristo durante la sua crocifissione. 

Ma ciò che più caratterizza questo splendido borgo è il Castello Ducale, che con la sua torre normanna risalente all'XI secolo domina tutto il paese.

Un edificio storico opera del conte Drogone, che solo successivamente venne ampliato successivamente da Federico II di Svevia. Dopo nel Seicento, i duchi di Guevara lo hanno trasformato in palazzo gentilizio.

Cosa vedere all'interno del Castello? Lasciatevi travolgere dalla bellezza degli ampi saloni con le volte a cassettoni e il Museo diocesano, dove è conservato il tesoro della cattedrale e vari abbigliamenti sacri.

All'esterno, invece, sarete accolti da un magnifico giardino pensile. Il Castello Ducale, inoltre, nel corso degli anni ha ospitato personaggi storici molto illustri, tra cui ricordiamo Torquato Tasso, Maria Teresa d'Austria e Papa Benedetto XIII. 

Ma non è tutto perché vi consigliamo di visitare anche il Museo Civico, allestito nelle sale del Palazzo Pisani; si tratta di uno spazio voluto nel 1925 da Carlo Gaetano Nicastro, un medico appassionato di oggetti antichi.

In più, tra i luoghi interessanti non perdete la Biblioteca Diocesana che continene circa 14.000 volumi antichi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento