"Pretendiamo legalità": i lavori di due scuole foggiane premiati dal capo della polizia a Spoleto

Tra i vincitori, in due differenti categorie, gli alunni delle classi prime della scuola primaria statale 'San Ciro' e dela I L del Liceo artistico 'Perugini' di Foggia

La premiazione

"Pretendiamo lealità: a scuola con il commissario Mascherpa" fa capolunea a Spoleto. Tra i vincitori, gli alunni di due scuole foggiane, premiati dal capo della polizia, Franco Gabrielli.

La cerimonia di premiazione si è tenuta questa mattina, a Spoleto, presso l’Istituto della Polizia di Stato per Sovrintendenti; il progetto era rivolto a tutte le scuole elementari e medie italiane. Di tutte queste, 180 ragazzi provenienti da 5 province italiane che hanno aderito al progetto hanno vissuto una giornata da poliziotti. Sveglia al mattino presto, colazione tutti insieme in mensa gomito a gomito con i colleghi in divisa, alzabandiera, dimostrazioni operative, anche della squadra cinofili, visita al museo delle auto storiche allestito per l’occasione.

Hanno partecipato con il Capo della Polizia Franco Gabrielli all’inaugurazione dell’Impianto sportivo destinato ad ospitare le Sezioni giovanili Fiamme Oro dedicate alle discipline del Pugilato e del Karate. Fra tutte le scuole, 6 sono risultate vincitrici e di queste ben 2 sono di Foggia. Le 6 scuole vincitrici che si sono cimentate nelle arti grafiche, letterarie e figurative oggetto del bando di concorso nato dalla collaborazione con il MIUR sono state premiate presso l’Auditorium dal Capo della Polizia.

Tra le categorie in concorso, la prima “arti figurative e tecniche varie” sul tema “Con le regole si vive meglio insieme” destinata alla scuole primarie, ha visto sul podio le classi prime della scuola primaria statale San Ciro di Foggia e le classi VA e VB della scuola primaria Padre Angelo Buodo di Pravisdomini (Pordenone). Per la seconda categoria “graphic novel” dal titolo “Impara a fare le scelte giuste…puoi cambiare il mondo”, dedicata alle scuole secondarie, medaglia d’oro alle classi III D e III E dell’istituto comprensivo n.2 Luigi Pirandello di Patti (Messina) ed alla classe III G della scuola Italo Calvino, sede Don Milani, di Piacenza. Stessa categoria, ma per le scuole secondarie di secondo grado, vince la I L del Liceo artistico Perugini di Foggia.

Terza categoria “Cine tv”, che condivide con la precedente tematica e destinatari, il primo premio è andato alle classi I A e I C dell’Istituto Comprensivo Gragnano 3 di Gragnano (Napoli). Le premiazioni degli Istituti Foggiani rappresentano la risposta, il riconoscimento di mesi di lavoro dove funzionari ed  operatori di polizia della questura di Foggia, negli incontri organizzati per la circostanza, hanno tentato di instillare, nelle coscienze delle future generazioni, i valori fondamentali della convivenza civile. Bullismo, cyberbullismo, dipendenze sono solo alcune delle tematiche diffusamente trattate non senza ascoltare il punto di vista dei più giovani incoraggiandoli a fare scelte libere e consapevoli, ad agire secondo legalità, giustizia e rispetto sicuri che solo così si possa attivare un circolo virtuoso capace di scuotere davvero le coscienze.

Nel viaggio a Spoleto gli studenti foggiani sono stati accompagnati da personale della Polizia di Stato, oltre che dai propri insegnanti, con autobus messi a disposizione dalla Questura di Foggia, proprio per mostrare quanto più possibile la vicinanza della Polizia di Stato ai giovanissimi studenti, che con il loro impegno hanno raggiunto un risultato importante non soltanto per loro stessi e l’Istituto scolastico che rappresentano, ma hanno premiato indirettamente il lavoro di prossimità svolto dalla Polizia di Stato.

Questo impegno nelle scuole costituisce uno specifico progetto che il Questore di Foggia, Mario Della Cioppa - che ha voluto essere personalmente presente nella circostanza raggiungendo Spoleto - ha voluto elaborare proprio per affiancare alle attività operative ed agli interventi sulla criminalità, che hanno raggiunto notevoli risultati negli ultimi due anni, anche un adeguato rilancio della legalità a tutti i livelli, non solo con iniziative di prossimità, ma dialogando direttamente con  i giovani attraverso il personale specializzato dell’Ufficio Minori, diretto dal Commissario Alfonsina De Sario, coadiuvata da Giovanni Ippolito, psicologo della Polizia di Stato, per ottenere quella "rivoluzione culturale" che aiuti a costruire una società migliore.

Nello stesso contesto appena qualche giorno fa, lo stesso Questore di Foggia ha voluto fortemente che l’evento nazionale  “Il mio Diario” si tenesse a Foggia con la partecipazione anche del Capo della Polizia presente nella nostra città, per rimarcare la volontà della Polizia di Stato di entrare nella coscienza dei giovanissimi e diffondere quei concetti di legalità che oggi rappresentano “piccoli semi” piantati nelle coscienze dei cittadini di domani. L’evento a Spoleto si è svolto con musica, ospiti e tanto divertimento. A dettare i tempi della ricca tabella di marcia due presentatori d’eccezione: Emanuela Aureli ed il campione di scherma delle Fiamme Oro Stefano Pantano. Altri due sportivi plurimedagliati del gruppo sportivo della Polizia di Stato hanno voluto complimentarsi con gli studenti: il pugile Roberto Cammarelle e la schermitrice Valentina Vezzali.

Non poteva mancare il Direttore Artistico del museo del fumetto di Cosenza Luca Scornaienchi autore delle sceneggiature dedicate al Dirigente del Commissariato di Diamante. Tutti in piedi sulle note del rapper/poliziotto Sebastiano Vitale, in arte Revman, che ha surriscaldato gli animi.
Ed ancora, applausi e calorose strette di mano per finire con l’augurio di ritrovarsi anche l’anno prossimo con il mitico Vice Questore Giovanni Mascherpa e le sue nuove e sempre entusiasmanti avventure. Per la Polizia di Stato, quindi, impegno a tutto campo come più volte annunciato dal Questore Della Cioppa in perfetta sinergia con il Prefetto Mariani in una unica e totale condivisione di obiettivi. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento