L'Istituto Marcelline presenta "Piccoli Archeologi con la Stampa 3D"

Martedì 11 giugno 2019 alle 17:15 gli alunni della scuola secondaria dell'Istituto Marcelline presentano un progetto di pedagogia del patrimonio culturale in cui si sono cimentati nell'uso della stampa 3D. Arte, cultura e nuove tecnologie per far fronte alle sfide del 21° secolo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Piccoli Archeologi con la Stampa 3D” è un progetto che nasce grazie alla vittoria da parte dell'Istituto Marcelline dell’Ultimaker Education Challenge 2017. Si tratta di un contest internazionale che, successivamente alla presentazione di un progetto didattico rivolto agli studenti della secondaria di secondo grado, in grado di "legare" l'educazione al patrimonio artistico-culturale e alla multimedialità, ha consentito all'Istituto Marcelline di aggiudicarsi una stampante 3D di ultimissima generazione.

"Piccoli Archeologi con la Stampa 3D" è un progetto di pedagogia del patrimonio che è stato realizzato nell’arco di due anni in stretta sinergia con l’Università di Foggia e utopikaMente Aps, gestore dei servizi educativi museali di Foggia. Lo scopo era di sperimentare un lavoro di didattica interdisciplinare (arte, storia, geografia, geometria, tecnologie e informatica) finalizzato a stimolare negli studenti partecipanti l'interesse verso la conoscenza del territorio e del patrimonio culturale locale attraverso l'utilizzo di strumentazioni multimediali (programmi di grafica e stampa 3D) e la sperimentazione di metodologie didattiche attive come il Problem-based Learning (PBL), il learning by doing, l'hands-on learning approach e la peer education.

Martedì 11 giugno, alle ore 17,00, presso la sala del Teatro della Musica dell’Istituto Marcelline di Foggia, docenti, alunni e rappresentanti dei partner coinvolti, presenteranno i risultati raggiunti ed esporranno all'interno di una mostra le riproduzioni dei reperti archeologici di epoca daunia stampati in 3D e decorati in modo creativo dagli alunni. Un particolare ringraziamento va alla Preside dell’Istituto Marcelline Stefania Tetta, a Severo Cardone (PhD) dell’Università di Foggia, a Francesca Capacchione di utopikaMente Aps e ai docenti Fréjaville, Santino e Robusto, oltre che a tutti gli alunni delle classe seconda A e seconda B che hanno partecipato con entusiasmo alla sperimentazione.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento